Banditi assaltano e fanno esplodere il bancomat della Cariparma a Fontevivo

I malviventi hanno agito alle 3 di stanotte ma sono scappati con poche banconote

Hanno agito di notte, approfittando dell'oscurità per cercare di portare a compimento il loro piano criminale. Un gruppo di banditi ha preso d'assalto, stanotte, la filiale della Cariparma Creditè Agricole di Fontevivo. Erano da poco passate le ore 3 quando i malviventi si sono avvicinati al bancomat e lo hanno fatto esplodere. L'obiettivo era la cassetta di sicurezza ma non è stato raggiunto: il bottino del gruppo è stato solo di qualche banconota. Sono in corso i rilievi per capire che esplosivo è stato utilizzato ma evidentemente non è stato sufficente: la cassetta infatti ha retto all'impatto. Il boato non è stato sentito dai vicini: la banca si trova lungo la strada provinciale per Busseto. Sul posto sono arrivati gli operatori dell'Ivri, oltre ai carabinieri di Fontevivo, insieme ai colleghi di Busseto. I militari hanno avviato le indagini per risalire agli autori dell'assalto: si cerca un'auto di colore scuro, che sarebbe stata vista nei pressi della filiale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid: contributo fino a 1.500 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento