Borgo Casale, racconti diVini: degustazione guidata nel cuore della Val Taro

Il vino continua ad essere protagonista a Borgo Casale: giovedì 18 luglio l’antico borgo nel cuore della Val di Taro accoglierà i Racconti diVini degli esperti sommelier AIS di Parma nella terza degustazione in rassegna

Il vino continua ad essere protagonista a Borgo Casale: giovedì 18 luglio l’antico borgo nel cuore della Val di Taro accoglierà i  Racconti diVini degli esperti sommelier AIS  di Parma nella terza degustazione in rassegna. A partire dalle 19.30, affacciati sull’incantevole tramonto dell’Appennino emiliano, si potrà seguire un percorso del gusto caratterizzato dall’ottima selezione di vini, a cui saranno accostati piatti raffinati, firmati dallo chef Damiano Lavagetti. 

La musica del Tolga Duo aggiungerà alla serata il tocco magico del live jazz. L’idea di Racconti diVini nasce dalla passione per il vino. Borgo Casale conserva infatti più di 180 etichette da tutte le regioni d'Italia, e ognuna di esse con il suo sapore racconta una storia, la storia del luogo dove è nato, delle persone che l’hanno prodotto. Da qui la scelta di farsi accompagnare da sommelier esperti alla scoperta di queste storie, associando i vini ai sapori tipici del luogo, crocevia di differenti tradizioni culinarie, e a una proposta musicale di qualità. La degustazione di giovedì 18 luglio si muove tra Toscana, Marche e Umbria: Il primo bicchiere è un Vermentino di Maremma della  Fattoria Mantellassi e il primo piatto abbinato ad hoc è la Mazzancolla su passata di fave. Nobile non solo di nome ma anche di fatto, è un bianco, fresco, fruttato. 100% maremmano, è prodotto a Magliano in Toscana, dove ha sede l’Azienda.

I Mantellassi, provenienti dal pistoiese, si trasferirono nella zona di Scansano e Magliano intorno al 1860 dove iniziarono il mestiere di “potini” ed “innestini”. Da sempre vignaioli, hanno contribuito in modo determinante alla costituzione della Denominazione di Origine Controllata del Morellino di  Scansano. Il Macrina Verdicchio Cl. DOC Sup. selezionato è quello di  Garofali, la più antica casa vinicola delle Marche, abbinato ad uno  Spiedino di cozze e porcini. Le origini della Casa Vinicola Garolfi risalgono alla fine del 1800. La sua è una storia di una famiglia che si identifica da anni nel mondo della produzione vinicola. L’aggiornamento continuo delle tecniche produttive, nel pieno rispetto delle tradizioni, è la filosofia che accompagna ormai da cinque generazioni la Garofoli. Tra gli ultimi riconoscimenti, la Cantina ha ottenuto La Bottiglia Slow Food 2013.

Dall’Umbria la scelta cade su un Conte della Vipera Umbria IGT di Antinori Castello della Sala, abbinato alla Sfogliatina di bianco d'orata e caprino. Profumo intenso che ricorda aromi di frutti tropicali ben bilanciati dal carattere erbaceo, elegante e dalla buona struttura con finale fresco e pulito. Il vino prende il nome dai primi proprietari del Castello della Sala, tanto che l'etichetta riporta un disegno della Cappella di San Giovanni del XV secolo, situata nella proprietà. La prima annata di Conte della Vipera prodotta è stata il 1997. Di proprietà dei Marchesi Antinori, la tenuta del Castello della Sala si estende su una superficie totale di 500 ettari, di cui 140 ettari a vigna, piantati a 200 - 400 metri sul livello del mare, su un suolo argilloso e ricco di fossili del Pliocene di origine sedimentaria e vulcanica. 

Si resta in Umbria per l’ultimo vino in degustazione: un Colli Martani Grechetto DOC Grecante di Arnaldo Caprai abbinato allo Sgombro al gratin. Vino giallo paglierino brillante e vivido, ha un aroma intenso, fruttato e floreale, con note di rosa gialla e frutta a polpa bianca. Il gusto è fresco, estremamente sapido e succoso. Live jazz a cura di Tolga Duo, la cui musica è stata usata come colonna sonora per film, programmi tv e documentari in tutto il mondo. Il costo per la degustazione è pari a 33,00 €.  I posti sono limitati. Prenotazione obbligatoria al tel. 0525 929032 o alla mail info@borgocasale.it- Borgo Casale  Loc. Casale – 43051 Albareto (PR) 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Si schianta in moto contro un muretto di fronte alla Metro: muore 40enne

  • Maxi blitz contro la 'chiesa' con il culto di Gesù Bambino di Gallinaro: perquisizioni a Parma

  • È morto il 46enne investito da un ciclista in piazzale Picelli

  • "Buon viaggio Schinca": il ricordo degli amici del 40enne morto dopo lo schianto in moto

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

Torna su
ParmaToday è in caricamento