Bruciano il portone di un'azienda e spediscono proiettili all'imprenditore: due arresti per estorsione

I carabinieri hanno fermato due persone: i dettagli delle indagini della Procura di Parma

I Carabinieri di Parma hanno arrestato due persone per estorsione aggravata. Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica hanno consentito di ricostruire la grave vicenda estorsiva e di far luce sull’intimidazione subita. Bruciato il portone della sede dell’azienda, recapitati proiettili all’imprenditore vittima, in corsa per l’aggiudicazione di un grosso appalto. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa presso la Procura della Repubblica di Parma questa mattina alle ore 11.00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

Torna su
ParmaToday è in caricamento