Guardia di Finanza: celebrati oggi i 241 anni dalla fondazione del corpo

A Parma una cerimonia sobria e privata alla quale ha preso parte il comandante Provinciale Salvatore Russo. Nel corso della giornata i finanzieri hanno ricevuto la visita del Prefetto per gli auguri.

Celebrato oggi presso la caserma “Generale Sante Laria”, sede provinciale del Comando della Guardia di Finanza di Parma in via Torelli, il 241° anniversario della fondazione del corpo. Alla cerimonia, sobria e partecipata soprattutto di dipendenti della sede provinciale, erano presenti il Comandante Provinciale Salvatore Russo, una rappresentanza di finanzieri del Comando e alcuni membri dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia.gdf2-2

Nel corso dell’evento è stato letto il messaggio del Presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno del Comandante Generale del Corpo.

L’evento commemorativo è stato preceduto, nella prima mattinata, dalla deposizione di una corona di alloro al monumento dei caduti del Corpo presso il cimitero della “Villetta” che ricorda i Finanzieri morti durante le guerre. Alla cerimonia ha partecipato la sezione parmigiana dell’Associazione Finanzieri in Congedo

Ospite della Guardia di Finanza dopo la cerimonia anche il Prefetto di Parma Giuseppe Forlani, che ha visitato la sede del Comando Provinciale, incontrato i dipendenti a cui ha formulato gli auguri per la ricorrenza e il ringraziamento per l’alta professionalità nello svolgimento del loro lavoro.

Il Comandante Provinciale Salvatore Russo ha illustrato le linee guida delle attività in corso su tutto il territorio di Parma e provincia e di quelle future che, anche su indicazione del Prefetto, verranno svolte per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Nel corso della giornata sono stati resi noti alcuni dati sulle operazioni svolte nei primi cinque mesi del 2015 dalla Guardia di Finanza di Parma, che ha operato anche a livello internazionale a tutela dell’economia legale, per far emergere l’evasione, puntando a recuperare le risorse sottratte allo Stato, all’Unione Europea, alle Regioni e agli Enti Locali, per garantirne il corretto impiego per il benessere della collettività ed il sostentamento delle politiche di rilancio e dello sviluppo economico e sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Spettacoli teatrali, arte e mercatini...di Natale: week end ricchissimo

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento