Colpisce l'ex moglie con un sasso alla testa davanti alla figlia minorenne: 53enne in manette

L'operaio, a cui era stato imposto il divieto di avvicinamento alla casa della donna, si è presentato al suo domicilio e l'ha aggredita

E' entrato all'interno dell'abitazione dell'ex moglie, dalla quale era stato allontanato con un provvedimento del giudice, e l'ha colpita alla testa con un sasso, al termine di un litigio e davanti alla figlia minorenne. Un operaio di 53 anni è stato arrestato dai carabinieri di Salsomaggiore Terme che hanno eseguito il provvedimento, disposto dal Gip, di aggravamento della misura cautelare. L'uomo, che si trova agli arresti domiciliari, dall'inizio del 2017 aveva manifestato comportamenti violenti, fisici e psicologici, contro la donna che lo aveva denunciato. Dal mese di settembre il Tribunale aveva disposto l'allontanamento dell'uomo dalla casa familiare, oltre al divieto di avvicinamento ai luoghi da lei frequentati. Qualche giorno fa l'operaio si è presentato a casa dell'ex moglie e durante una lite l'ha colpita con un sasso alla testa, provocandole alcune ferite. La scena è avvenuta davanti alla figlia minorenne. In conseguenza di questo ultimo episodio il Gip ha disposto l'aggravamento della misura cautelare. 


 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Fidenza, consulente finanziaria accusata di irregolarità: blitz della Finanza

  • I banditi assaltano nella notte una villa di Sorbolo, bottino di migliaia di euro: rubate pistole e fucili

Torna su
ParmaToday è in caricamento