Passo del Pellizzone, escursionista smarrisce il sentiero: ritrovato in buone condizioni

Un giovane escursionista avrebbe smarrito il sentiero nella zona compresa tra il Passo del Pellizzone e il Monte Carameto, tra i comuni di Bardi e Bore, in provincia di Parma

Concluso poco dopo le 19.15 l’intervento di recupero di un giovane escursionista al Passo del Pellizzone (Pr), che ha  attivato i soccorsi poichè impossibilitato a ritornare autonomamente . L’uomo, un trentenne residente a Cremona,  nonostante il caldo era in buone condizioni di salute e non si sono resi necessari accertamenti sanitari. Sul posto, tre squadre del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e  Speleologico del SAER provenienti da Parma e Piacenza (per un totale di dieci tecnici), alcune squadre del Soccorso Alpino già in stand-by, oltre ai Vigili del Fuoco. 

AGGIORNAMENTO 18.25 - Ritrovato l’escursionista in difficoltà nei pressi del Passo del Pellizzone. Al momento è in corso il trasporto in fuoristrada in direzione della strada carrozzabile da parte di alcuni volontari della Stazione  Monte Alfeo di Piacenza che data la vicinanza al valico parmense sono stati tra i primi a raggiungere il luogo della ricerca. Le condizioni di salute dell’escursionista – nonostante il grande caldo – sono buone.

Attivazione da parte della Centrale Operativa 118 di Parma intorno alle 17.00 di Lunedì 20 Luglio per gli uomini della Stazione Monte Orsaro di Parma e della Monte Alfeo di Piacenza del Corpo Nazionale  di Soccorso Alpino e Speleologico. Un giovane escursionista avrebbe smarrito il sentiero nella zona compresa tra il Passo del Pellizzone e il Monte Carameto, tra i comuni di Bardi e Bore, in provincia di Parma, non distante dalla provincia di Piacenza. A quanto risulta ai tecnici del SAER, il giovane sarebbe in contatto telefonico con i soccorritori e provato dal forte caldo, incapace di individuare il sentiero per il rientro. Sul  posto stanno confluendo tecnici del Soccorso Alpino della Valceno e della Valtaro e dalla vicina provincia di Piacenza oltre ai Vigili del Fuoco.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti