Fornovo, Sel: "Che fine ha fatto la sede di Forma Futuro?"

Mentre sul territorio aumenta la disoccupazione giovanile i progetti di formazione per l'anno prossimo non verranno attivati: "Aumenteranno l'abbandono scolastico e il pendolarismo, incapacità di ascolto di Comune e Provincia"

Che fine ha fatto la sede di Forma Futuro a Fornovo? Se lo chiede il circolo di Sinistra Ecologia e Libertà che, nella nota che ci ha inviato, critica le scelte delle istituzioni in merito alle strategie di intervento sul territorio per quanto riguarda la formazione lavorativa e chiede chiarezza sul futuro del Polo Scolastico di Fornovo. Il venir meno di questa proposta formativa, soprattutto per operatori nel settore metalmeccanico, provocherebbe "l'abbandono scolastico e costringerebbe i giovani ad un grave pendolarismo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ed ecco che, prendendo in mano un volantino pubblicitario dei corsi per l'anno 2012-13 del consorzio Forma Futuro, scopri che la sede di Fornovo di Taro non è più attiva!! Infatti questi volantini sono stati diffusi con una bella riga di pennarello nero che cancella la sede di Fornovo di Taro del Forma Futuro. Sinistra Ecologia e Libertà ValTaroValCeno aveva già espresso i suoi dubbi sulla situazione dell'ente di formazione l'anno sfcorso, quando dalla Provincia non erano arrivati i finanziamenti per le prime classi dei corsi di formazione di base".

"Il nostro circolo territoriale ora non può far altro che aumentare la sua preoccupazione rispetto all'interruzione per il secondo anno consecutivo di un positivo ciclo di formazione di operatori nel settore metalmeccanico che in questi anni ha saputo rispondere sia ai bisogni formativi dei giovan i, sia alle domande delle aziende del nostro comprensorio, con il rischio concreto di disperdere un patrimonio di esperienze formative e attrezzature di avanguardia che si sono consolidate in Forma Futuro in decenni di lavoro".

"Questa situazione evidenzia la incapacità di ascolto da parte degli enti preposti, in primis Provincia e Comune di Fornovo. che non hanno recepito e trasformato in coerenti proposte formative le segnalazioni pervenute dai diversi soggetti interessati, dalle aziende operanti nel comprensorio, alle richieste dei ragazzi che vogliono continuare il loro percorso scolastico con la formazione professionale, alle Agenzie del lavoro che presidiano il territorio, allo stesso personale operante nella sede di Fornovo di Forma Futuro. Chi subisce le conseguenze di queste scelte errate , ancora una volta saranno i nostri giovani costretti all’abbandono scolastico o a gravosi pendolarismi , oltre alle loro famiglie, chiamate a sopportare costi aggiuntivi significativi".

"Sinistra Ecologia e Libertà ValTaro ValCeno rimarca con forza questa situazione di anomala mancanza di fiducia che le Istituzioni pongono verso un consorzio che da anni è attivo, con risultati positivi, sul nostro territorio comunale. Chiediamo che le istituzioni preposte facciano chiarezza sulle progettazioni future riguardanti il Polo Scolastico di Fornovo, fondamentale centro di aggregazione scolastica per tutta la bassa valle del Taro e del Ceno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • La finalista parmigiana dell'ultima edizione di MasterChef Italia Marisa Maffeo ricevuta dall'assessore Casa

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento