I rifiuti di Roma a Parma passando per l'Abruzzo?

Dopo la marcia indietro del Comune di Roma torna l'ipotesi dello smaltimento a Parma

I rifiuti di Roma potrebbero arrivare comunque a Parma e finire nell'inceneritore di Ugozzolo, nonostante la marcia indietro del Comune di Roma che ha fatto infuriare il presidente della Regione Stefano Bonaccini, resosi disponibile all'arrivo del 'rudo' negli impianti dell'Emilia Romagna. La sindaca Raggi ha rinunciato al progetto, probabilmente per paura di perdere elettori in vista delle politiche del 4 marzo. La nuova via che potrebbe portare i rifiuti romani a Parma sarebbe quella dell'Abruzzo. I consiglieri regionali del Pd. Camillo d'Alessadro, capogruppo in Regione, ha attaccato i consiglieri M5s dell'Abruzzo accusandoli di aver dichiarato che i problemi dei rifiuti a Roma erano dovuti al Pd e di aver bocciato il piano rifiuti, che avrebbe consentito di salvare Roma dai rifiuti. La possibilità dell'incenerimento a Parma riemerge nelle parole dell'esponente del Pd: "I rifiuti di Roma una volta trattati in Abruzzo dove andranno? Ad un inceneritore, per esempio come quello di Parma del sindaco Pizzarotti da loro cacciato per un avviso di garanzia, regola che però non hanno applicato alla Raggi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Choc a Langhirano: 59enne muore travolta da un'auto mentre va a prendere la corriera

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento