Ilva, Rainieri: "Oltre a Taranto bonificate anche il sito di Fidenza"

Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia, ha presentato un Ordine Del Giorno a Montecitorio. Nel testo che verra' votato martedi' prossimo: "Utilizzate una parte di fondi per l'intervento"

"Monitorare gli effetti applicativi della norma che stanzia 90 milioni per il sito ILVA e valutare l'opportunità di assumere le idonee iniziative legislative dirette ad utilizzare parte di tali risorse alla bonifica e alla messa in sicurezza del sito di Fidenza ovvero intraprendere le occorrenti iniziative per l'assegnazione delle necessarie risorse pubbliche per la bonifica e la messa in sicurezza anche di tale sito".

Questa la richiesta avanzata al Governo da Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia che ha presentato un Ordine Del Giorno a Montecitorio. Nel testo che verra' votato martedi' prossimo e che e' stato sottoscritto da altri parlamentari emiliani e romagnoli, Rainieri sottolinea che "oltre a Taranto, in Italia vi sono altri 56 siti di interesse nazionale (SIN), che per pericolosità, urgenza, rischio sanitario ed incidenza socio-economica, hanno la stessa la medesima necessita' di essere bonificati e messi in sicurezza, di quello di Taranto".

"Tra i SIN che necessitano di essere urgentemente presi in considerazione da parte del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare e soprattutto finanziati da parte del Governo per essere messi in sicurezza e bonificati - continua Rainieri - rientra anche quello di Fidenza. Il ripristino ambientale di questo sito avrebbe oltre la certa rilevanza ambientale, anche quella economica e sociale in quanto la relativa bonifica finalizzata all'eliminazione delle passività ambientali, possono restituire i corrispondenti territori alla produzione di beni e servizi sostenibili favorendo lo sviluppo della ricerca e dell'innovazione".

Poi un attacco al ministro Clini e a quello dell'Agricoltura, Catania: "ho chiesto di stanziare le risorse necessarie anche per bonificare le aziende agricole che sorgono vicino all'Ilva e che invece sono state dimenticate dal Governo, ma anche su questo, purtroppo, la risposta dei "tecnici" e' stata negativa, e quel che e' peggio, senza alcuna motivazione. Ancora una volta, insomma, il Governo non perde l'occasione per dimostrare la propria incapacita'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento