Salso sotto choc per la morte del giovane calciatore Alessandro Croci

Il giovane 19enne morto nell'incidente nella notte tra sabato e domenica a San Nicomede giocava negli Juniores dell'Alsenese

E' uscito di strada con la sua Citroen C3, l'auto si è ribaltata ed è andata a sbattere contro un muro. Nella notte tra sabato 22 e domenica 23 dicembre il 19enne Alessandro Croci è morto sul colpo all'interno della sua auto, che stava viaggiando sulla provinciale dello Stirone, nei pressi di Salsomaggiore Terme dove Alessandro risiedeva. Lo schianto è avvenuto alle 5.30, poco prima di entrare in paese.

La notizia della morte di Alessandro si è diffusa nella mattinata di domenica in tutta Salsomaggiore, dove era molto conosciuto. Il padre infatti è dirigente del Salso Calcio. Lo stesso Alessandro era appassionato di calcio e attualmente giocava nelle file dell'Alsenese in Prima Categoria. Alessandro Croci militava nella formazione Juniores della società presieduta da Luca Tosini. dopo aver fatto le giovanili nel Salsomaggiore Calcio. Si era diplomato l'anno scorso al Liceo Respighi di Piacenza. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Scossa di terremoto di magnitudo 3.3: paura a Fidenza e Salsomaggiore

  • Attualità

    Parma secondo comune più efficiente d'Italia, Pizzarotti: "Quel che abbiamo fatto qui si può fare anche in Italia"

  • Attualità

    Il Giro d'Italia a Parma: festa tra bandiere tricolori ed applausi

  • Cronaca

    Blitz al parco Borsellino: marijuana e hashish nascosti tra i cespugli

I più letti della settimana

  • Mille Miglia il 18 maggio: il percorso

  • Scossa di terremoto di magnitudo 3.3: paura a Fidenza e Salsomaggiore

  • "Venduta, stuprata nelle carceri libiche e costretta a prostituirmi a Parma"

  • Corse clandestine nel parcheggio del Panorama: fermati 40 giovani

  • Installa telecamere per controllare i dipendenti: i Nas denunciano un'estetista

  • Auto esce di strada sull'Asolana: conducente grave al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento