Incidente mortale a Bedonia: indagini sul parapetto e sull'assenza di sale nella strada ghiacciata

Tragica morte del 20enne Simone Filiberti sul ponte di Piane di Carniglia. I carabinieri di Borgotaro, con il coordinamento della Procura di Parma, stanno effettuando indagini a tutto campo

I carabinieri di Borgotaro, in collaborazione con i militari di Bedonia e sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Parma, stanno indagando a tutto campo per ricostruire le cause dell'incidente che, nelle prime ore del mattino di mercoledì 4 dicembre, si è verificato all'altezza del ponte di Piane di Carniglia: l'auto guidata da Simone Filiberti ha sbandato - probabilmente per il ghiaccio - ed è finita all'interno del fiume Taro. Per il giovane 20enne, che stava andando all'Università di Parma per frequentare alcune lezioni della facoltà di Economia e Commercio, non c'è stato nulla da fare. Il suo corpo è stato recuperato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Bologna. Le indagini vertono sia sulla ringhiera protettiva del ponte - sfondata dalla Fiat Punto e che è stata posta sotto sequestro per consentire gli accertamenti tecnici - sia sulla mancata presenza del sale in un tratto di strada che a quell'ora - le 7 di mattina - era particolarmente ghiacciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento