Shock al Pronto Soccorso: infermiera aggredita con calci e pugni

La donna stava curando un anziano nel triage quando è uscita per i forti rumori: prognosi di dieci giorni

Stava effettuando il suo turno di lavoro al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma quando all'improvviso è stata aggredita da un paziente, senza un apparente motivo. La donna, che ha riportato dieci giorni di prognosi, è stata picchiata da un uomo robusto, sotto gli occhi di alcune persone che, in quel momento, si trovavano all'interno della struttura sanitaria.  L'infermiera stava curando un anziano nel triage quando si sono sentiti dei rumori all'esterno dell'ambulatorio. L'infermiera è uscita ma è stata investita dalla violenza fisica di un paziente in preda all'agitazione, che stava cercando di entrare all'interno dell'ambulatorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto a Varano dè Melegari, esce di strada con l'auto: muore 33enne

  • Venditti: "Ci hanno tolto la luce, abbiamo interrotto il concerto: imbarazzante"

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Sorbolo, pauroso frontale tra due auto in via Mantova: tre feriti gravi

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

Torna su
ParmaToday è in caricamento