Omicidio di Elisa Pavarani, il collega dell'ex: "Perdeva spesso la testa"

I vicini di casa riferiscono di frequenti litigi tra i due, a volte conclusi con l'arrivo delle forze dell'ordine

I Carabinieri al civico 61 di largo Carli, il luogo dell'omicidio

L'omicidio che si è consumato nella serata di sabato 10 settembre in largo Carli, al civico 61, si è verificato dopo le ore 20.30 nella zona di via Sidoli. Luigi Colla, ex fidanzato, per ora unico sospettato dell'omicidio di Elisa Pavarani, 39enne parmigiana uccisa a coltellate, è in fuga da ieri sera, i Carabinieri lo stanno cercando dappertutto. La mattina dopo l'omicidio parla un collega di lavoro del presunto assassino: "Lavoro con lui da anni, era uno che perdeva spesso le staffe, anche sul posto di lavoro Litigava facilmente con le persone. Per questo motivo tra l'altro era stato trasferito da San Prospero a San Secondo. Lui faceva il saldatore all'Sma. Andava in palestra e fisicamente è molto allenato. Lei non la conoscevo, non ne parlava mai, penso che vivesse qui in via Sidoli con lui. Ha fatto una cosa terribile: spero almeno che abbia la dignità di costituirsi entro mezzogiorno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

Torna su
ParmaToday è in caricamento