Pesci chiede il patteggiamento, il Gip dice no: processo il 17 aprile

La difesa di Federico Pesci, accusato di violenza sessuale e lesioni, aveva chiesto il patteggiamento

Inizierà il 17 aprile il processo a carico di Federico Pesci, l'imprenditore parmigiano accusato, insieme al nigeriano Wilson Ndu Aniyem, di violenza sessuale e lesioni. I due infatti sono al centro dell'inchiesta nata dopo il presunto stupro ai danni di una ragazza di 21 anni all'interno dell'attivo dell'imprenditore di via XXIV Maggio a Parma. Le difese di Federico Pesci avevano chiesto il patteggiamento con pena sospesa ma il Giudice per le Indagini Preliminari si è opposto ed ha deciso che il parmigiano, proprietario di diversi negozi, andrà a processo. Per il nigeriano, accusato anche di spaccio oltre che di violenza sessuale e lesioni, ci sarà invece il rito abbreviato, che prevede - in caso di condanna - la riduzione di un terzo della pena. 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Fidenza, consulente finanziaria accusata di irregolarità: blitz della Finanza

  • I banditi assaltano nella notte una villa di Sorbolo, bottino di migliaia di euro: rubate pistole e fucili

  • Schianto frontale a Felegara, tre donne ferite: 38enne gravissima

Torna su
ParmaToday è in caricamento