Supermercati, inchiesta di Altroconsumo: scopri quelli più convenienti a Parma

Il supermercato meno caro? Ora, grazie ad un servizio dell'associazione di consumatori Altroconsumo, è possibile consultare una mappa online per verificare quali sono i supermercati più o meno cari, anche per la città di Parma

Il supermercato meno caro? Ora, grazie ad un servizio dell'associazione di consumatori Altroconsumo, è possibile consultare una mappa online per verificare quali sono i supermercati più o meno cari, anche per la città di Parma. Una vera e propria mappa della convenienza realizzata in occasione della ventiquattresima edizione dell’inchiesta annuale sui supermercati. Sono stati vsitati 907 punti vendita, rilevato un milione di prezzi. L’indice di convenienza è stato calcolato sui prezzi di un paniere di 500 prodotti di marca, costruito su 105 tipologie merceologiche e ponderando l’acquisto e l’utilizzo più frequente (latte e pasta, per esempio) nella spesa tipo degli italiani.  

I MENO CARI A PARMA. E così scopriamo che a Parma i supermercati classificati come 'meno cari della media' sono l'Esselunga di via Sandro Pertini e quella di via Emilia Est, il Panorama di via Silvio Pellico e il supermercato U! Come tu mi vuoi in largo Bocchi. I più cari invece, secondo l'indagine di Altroconsumo, sono il Supercoop di via Gramsci, il Billa di via d'Azeglio e il Sigma di via Gramsci. I supermercati con prezzi nella media invece sono il Conad di via Venezia, il Conad di via San Leonardo, l'Ipercoop di Largo Bottai e il Conad di viale Piacenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una famiglia italiana usa un quarto dell’intero budget a disposizione -si legge in una nota di Altroconsumo- per la spesa alimentare e prodotti per l’igiene personale e per la casa.  Per l’Istat nel 2012 ogni famiglia ha speso complessivamente in media in un mese 2.419 euro, -2,8% rispetto all’anno precedente. Una voce consistente del bilancio, su cui è possibile realizzare risparmi concreti, fino a 1400 euro in un anno se si sceglie il punto vendita meno caro nella propria città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Coronavirus, Vigili del Fuoco in lutto: muore a 58 anni Giorgio Gardini

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

Torna su
ParmaToday è in caricamento