Ruba 400 mila euro dai conti dei condomini: amministratrice 46enne denunciata e sospesa

I reati contestati sono quelli di appropriazione indebita e autoriciclaggio

Appropriazione indebita e autoriciclaggio. Questi sono i reati che i militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Parma contestano a  una professionista di Parma, S.S. di anni 46, per la quale hanno eseguito una ordinanza di applicazione della misura interdittiva di esercitare l’attività di amministratore di condominio emessa dal Giudice delle Indagini preliminari del Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica di Parma.

E' l’esito di una complessa attività di indagine, svolta dalle Fiamme Gialle, nel corso della quale è stata accertata, dal 2014 al 2018, la sistematica attività di appropriazione di ingenti somme, quantificate in quasi 400.000 euro, nei confronti di numerosi condomìni della città ducale.  Complessivamente sono stati contestati diciotto capi di imputazione per singoli episodi di appropriazione indebita ed un capo di imputazione per autoriciclaggio.

Le indagini sono scaturite dalle numerose denunce presentate all’Autorità Giudiziaria da alcuni abitanti di condomìni di Parma e provincia i quali, nonostante avessero delegato alla professionista le incombenze della gestione e versato con regolarità gli importi relativi alle spese comuni, avevano rilevato che diversi fornitori non erano stati regolarmente pagati per le loro prestazioni, causando un’ingente situazione debitoria. In taluni casi, si era anche verificata l’interruzione delle utenze in favore del condominio. La vastità del fenomeno, emersa progressivamente e resa evidente dal consistente numero di querele presentate, ha comportato l’esecuzione, da parte della Procura della Repubblica e delle Fiamme Gialle, di un’attività investigativa univoca e coordinata, sviluppata mediante esami testimoniali ed accertamenti bancari finalizzati a riscontrare le molteplici criticità segnalate.

Dalla complessiva attività di indagine, sono emerse movimentazioni dei conti correnti non dovute né giustificate, effettuate dall’amministratore mediante numerosi prelievi di denaro contante, emissioni di assegni e bonifici bancari a favore suo o di prossimi congiunti, utilizzando causali prive di fondamento e sconosciute ai condòmini, quali “rimborso anticipo amministratore”, “rimborso dipendente per IREN”, “rimborso acquisto pianta nascita bambino”, etc… In un caso, ad esempio, l’amministratrice provvedeva a prelevare dal conto corrente di un condominio, mediante bonifici, circa 2.000 euro, per poi versarli sul conto corrente di altri condomini non legati da nessun tipo di rapporto con il primo, ma sempre da lei amministrati.

Inoltre, in un altro caso, nell’arco di due anni, l’amministratrice ha effettuato prelievi, mediante sportello bancomat, pari a circa 9.000 euro dal conto corrente di un condominio da lei gestito, senza ricevere alcuna autorizzazione da parte dei condòmini, né tanto meno aver mai giustificato le operazioni. Tutte le movimentazioni di denaro contestate sono risultate essere di gran lunga superiori all’importo di spettanza quale compenso per la gestione di ogni condominio. L’analisi dei flussi finanziari ha consentito di ricostruire il quantum distratto dall’amministratrice in danno dei condòmini, nonché di accertare il reimpiego, nella a propria attività imprenditoriale, di una quota parte delle somme distratte. In particolare, dagli accertamenti bancari è emerso come la donna abbia utilizzato circa 50.000 euro, facenti parte delle somme indebitamente sottratte ai condomìni, per costituire e finanziare una società a responsabilità limitata, avente per oggetto l’esercizio in forma imprenditoriale dell’amministrazione di condomini, nonchè per l’acquisto di beni immobili intestati alla stessa società.   

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Parma ha emesso, nei confronti dell’indagata, la misura cautelare dell’interdizione ad esercitare l’attività di amministrazione di condomini sia in forma di lavoro autonomo che di impresa.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Paura a Porporano: fiamme all'interno di un appartamento

  • Incidenti stradali

    Motociclista cade su un sentiero a Varsi: 75enne trasportato in elicottero al Maggiore

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento