Tornolo, fungaiola 70enne si rompe una caviglia: soccorsa grazie a Sms Locator

La donna è stata raggiunta dai tecnici del Soccorso Alpino grazie alla tecnologia che permette di localizzare la posizione da un sms inviato con il telefono

La Stazione “Monte Orsaro” del Soccorso Alpino di Parma è intervenuta, insieme ai Vigili del Fuoco volontari di Borgotaro ed alla CRI di Bedonia, nel primo pomeriggio di martedì 3 ottobre in aiuto di una fungaiola infortunatasi non distante dal centro abitato di Tarsogno, in località Lareto, nel comune di Tornolo. La donna, una settantenne residente in provincia di Parma, è uscita per funghi qualche ora prima insieme al marito; come spesso accade, i due si sono separati per cercar funghi in un’area più estesa; poco dopo – intorno alle 13.00 - la signora ha subito un forte trauma alla caviglia che non le ha consentito di rientrare in autonomia alla propria auto. Fortunatamente, si è imbattuto nella donna un altro fungaiolo, che oltre ad aver attivato la macchina dei soccorsi ha messo a disposizione dei tecnici CNSAS il proprio cellulare (la signora non possedeva infatti uno smartphone), i quali attraverso la tecnologia SMS Locator, hanno rilevato le coordinate del luogo ed indirizzato con precisione le squadre di soccorso. Sul posto sono arrivati i militi della Croce Rossa di Bedonia, che insieme al Soccorso Alpino ed ai Vigili del Fuoco hanno immobilizzato l’arto della donna e, dopo il trasporto alla vicina strada carrozzabile, hanno affidato la fungaiola all’ambulanza in direzione dell’Ospedale Santa Maria di Borgotaro, con una sospetta frattura all’arto inferiore.

La tecnologia Sms Locator

La tecnologia SMS LOCATOR, è un sistema di geolocalizzazione in possesso del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico che permette di ottenere, attraverso l’invio di un sms alla persona in difficoltà, le coordinate gps con la posizione precisa e l’altitudine in cui si trova l’apparecchio cellulare. Le condizioni affinchè questa tecnologia funzioni, sono quelle di avere uno smartphone con GPS attivo ed una rete dati utilizzabile. Il richiedente aiuto, dopo aver fornito il proprio numero di cellulare ai tecnici del locale Soccorso Alpino o alla centrale del 118, riceverà un sms da una Centrale Operativa del CNSAS, che da Torino è reperibile H24 per tutto il territorio nazionale. Quando questo sms verrà visualizzato, automaticamente trasmetterà un report alla Centrale contenente le coordinate GPS, le quali verranno immediatamente trasmesse alla locale Stazione di Soccorso Alpino per indirizzare con precisione i soccorsi. Sono ormai alcune decine gli interventi risolti, anche nella nostra Regione, grazie a questa tecnologia che – laddove vi siano le condizioni -b permette di velocizzare notevolmente i tempi di ricerca e soccorso in zone impervie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento