"Non sgomberate le nostre famiglie con i bambini"

Sgombero imminente dell'ex sede della Polizia Stradale di via Zarotto, occupata da otto nuclei famigliari

"Non sgomberateci, non sappiamo dove andare". E'  questa la richiesta delle famiglie che vivono all'interno dell'ex sede della Polizia Stradale di via Zarotto, occupata da mesi. I nuclei famigliari sono nove: le persone presenti all'interno dello stabile circa 40, tra cui diversi bambini. Dopo un iter giudiziario che è giunto a compimento lo sgombero con la forza dovrebbe avvenire a giorni, forse  a ore.

Nella mattinata del 29 luglio gli abitanti, insieme agli attivisti della Rete Diritti in Casa, hanno promosso un presidio davanti alla Prefettura di Parma di via Repubblica. "Quel posto non è utilizzato da anni -sottoliea un esponente della Rete Diritti in Cad dopo lo sgombero tornerà ad essere abbandonato come prima. Gli abitanti, che hanno occupato la palazzina perché non avevano alternative alla strada, si ritroveranno in strada. Il posto era vuoto da vent'anni, come riferito anche dai vicini, il rapporto con loro è sempre stato buono. Ora si minaccia uno sgombero imminente, che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni. Ci sono tante storie all'interno del palazzo di via Zarotto, tante vite che avevano trovato un tetto sulla testa. Invece ora finirà tutto. Noi ci opponiamo a tutto questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: scuole chiuse a Parma e in tutta la regione fino al 1 marzo

  • Precipita da una ferrata: durante un'escursione: muore 33enne parmigiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento