Contributi per le assunzioni: boom di richieste. La Camera di Commercio raddoppia il budget

L'Ente ha deciso di portare da 100 a 250 mila euro la dotazione finanziaria per le piccole e micro imprese della provincia. In tutto 70 richieste di cui 46 per la stabilizzazione dei lavoratori

La Camera di commercio di Parma, in risposta all’elevato numero di domande pervenute nell’ambito del “Bando per la valorizzazione del capitale umano in azienda”, ha deciso di portare da 100 a 250 mila euro la dotazione finanziaria per le piccole e micro imprese della provincia che hanno fatto richiesta di un contributo. La misura permetterà di finanziare pressoché la totalità delle richieste presentate entro le ore 12 del 22 marzo, data in cui il bando è stato chiuso per esaurimento dei 100 mila euro inizialmente stanziati.

Sono pervenute, e sono attualmente in fase di verifica da parte della Camera di commercio, 70 domande di contributo, così suddivise: 46 richieste sono giunte per la stabilizzazione di personale con contratto a termine (azione 1 del bando): 28 uomini e 18 donne; 13 richieste sono giunte per assunzioni ex novo di personale tra i 35 e i 49 anni (azione 2): 7 uomini e 6 donne; 11 hanno infine riguardato tirocini per l’inserimento e la formazione sul campo di 8 donne e 3 uomini (azione 3). Complessivamente quindi le agevolazioni sono state richieste per 32 donne (46%) e 38 uomini (54%) e le domande si sono concentrate sulle stabilizzazioni (66% delle richieste), con un quasi paritetico interessamento ad assunzioni ex novo (18%) e tirocini (16%).

Il contributo per le assunzioni di nuovi lavoratori è stato limitato, dal bando, al personale di età compresa fra i 35 e i 49 anni per avvantaggiare uomini e donne senza lavoro, o che hanno perso il lavoro, in un'età non sufficientemente tutelata da altri strumenti normativi. Le richieste sono state presentate da imprese dei servizi (27 domande, per 14 donne e 13 uomini, 18 stabilizzazioni, 6 assunzioni, 3 tirocini); imprese del commercio (19 domande, per 10 uomini e 9 donne, 13 stabilizzazioni, 3 assunzioni, 3 tirocini); aziende artigiane (15 domande, per 8 uomini e 7 donne, 10 stabilizzazioni, 2 assunzioni, 3 tirocini); aziende edili (4 domande per 3 uomini e una donna, per una stabilizzazione, un’assunzione e due tirocini); industrie manifatturiere che hanno chiesto contributi per la stabilizzazione di 4 uomini; e da un’impresa agricola (1 assunzione ex novo per una donna).

Le imprese hanno espresso il loro apprezzamento per questa azione dell’Ente camerale, e in particolare hanno riconosciuto che l’incentivo (5.000 euro per ciascuna assunzione e per ciascuna stabilizzazione e fino a 3.360 euro in sei mesi per i tirocini) è stato un elemento determinante per la decisione di procedere alle assunzioni e alle stabilizzazioni del personale già in servizio. Chi ha aderito agli incentivi per i tirocini, in alcuni casi ha deciso di raddoppiare la propria offerta, permettendo così a più risorse di avvicinarsi al lavoro.

"Siamo molto soddisfatti della risposta che abbiamo ottenuto da questo bando – ha commentato Zanlari –, i primi 100 mila euro stanziati sono stati virtualmente esauriti in poco più di un’ora e per questo abbiamo deciso di aumentare la dotazione finanziaria dell’azione fino ad accogliere quante più domande possibile: di fronte a uno scenario economico da allarme rosso abbiamo voluto dare un segnale in controtendenza e premiare chi trova la forza e il coraggio di investire ancora sulle persone". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Coronavirus, Vigili del Fuoco in lutto: muore a 58 anni Giorgio Gardini

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

Torna su
ParmaToday è in caricamento