“Parma, io ci sto!” al fianco del Food Project dell’Università

Procede con forza il progetto della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione

A Parma è ormai realtà il «sistemaFood» che fa incontrare il mondo dell’Università e della ricerca con quello imprenditoriale per un progetto strategico unico a livello nazionale e internazionale. La prossima occasione per fare il punto sullo stato dell’arte sarà lunedì 12 novembre con la conferenza organizzata da UniPr “La ricerca e la didattica in alimenti e nutrizione: l’investimento dell’Università di Parma”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al centro dell’incontro il Food Project, che intende mettere a sistema tutte le competenze nei settori della ricerca, della didattica e della missione sulle tematiche legate agli alimenti e alla nutrizione, con l’ambizione di migliorare le prestazioni di ricerca e sviluppo nel settore e di intensificare i rapporti con le aziende. Parte integrante del Food Project e di “Parma, io ci sto! “è la Scuola di Alta Formazione sugli Alimenti e la Nutrizione, vero e proprio Hub per offrire percorsi didattici dottorali, master, corsi di perfezionamento e corsi brevi disegnati per rispondere alle crescenti esigenze di formazione, soprattutto in ambito post-graduate e professional, al servizio anche di enti e imprese. Tra i passi fondamentali nel processo di costituzione della Scuola è stata la definizione della Governance, luogo di scambio e interrelazione tra la ricerca, le istituzioni e le aziende del settore. Oltre al Presidente (prof .Daniele Del Rio) e al Consiglio, è stato nominato il Comitato Consultivo, di cui sono membri anche esponenti di aziende e istituzioni del territorio parmense aderenti a “Parma io ci sto!”. L’associazione continua così ad essere parte attiva della Scuola, aggiungendo un tassello al percorso intrapreso nel 2016 attraverso la raccolta di 3,9 milioni di euro per la costruzione delle infrastrutture della Scuola e al lavoro di attivazione della rete di stakeholder e collaboratori che “Parma, io ci sto! “ha contribuito a coinvolgere nel sostenere la realizzazione del progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento