corso "qui ed ira” per imparare a gestire le emozioni

Si assiste oggi ad una crescente difficoltà comunicativa ed emotiva che non consente alle persone di vivere relazioni serene. Martedì 27 novembre 2018 alle ore 20.30 prenderà il via il corso di gruppo “Qui ed IRA”, negli spazi del Centro Quintessenza di via Parigi 19/C a Parma, che proseguirà con altri due appuntamenti serali, il 4 e l’11 dicembre.

Un percorso che si articola in 3 incontri per aiutare a gestire meglio le emozioni e a comunicare in modo costruttivo. È possibile trasmettere in maniera autentica il proprio punto di vista senza manifestazioni eccessive di rabbia, ansia, paura o vergogna? Per farlo è fondamentale acquisire gli strumenti più adatti per la gestione delle emozioni ed apprendere le strategie utili a comunicare in modo assertivo con se stessi e gli altri.

Il corso è ideato e condotto da Emanuele Arletti, psicologo e psicoterapeuta, e da Andrea Giuffredi, coach umanista ed istruttore mindfulness. Teorie, tecniche ed esercitazioni di gruppo guideranno le persone verso una maggiore consapevolezza di sé e dei processi emotivi e comunicativi.

Posti limitati; prenotazione obbligatoria tramite info@quintessenza.net oppure tel. 3483036256.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • 'Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977': al via la mostra alla Magnani Rocca

    • dal 7 settembre al 8 dicembre 2019
    • Fondazione Magnani Rocca
  • Ecco il Barezzi Festival, da Echo & The Bunnymen a Vasco Brondi e Cristiano Godano: il programma

    • dal 15 al 17 novembre 2019
    • Teatro Regio, Auditorium Paganini
  • naked woman di roberto petrolini

    • Gratis
    • dal 9 al 28 novembre 2019
    • Chaos Art Gallery
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento