Foreste solcate dal fiume, sentieri, cascate e piccoli borghi: l'estate post Covid-19 in Valtaro

Un territorio genuino e tutto da esplorare, dove i paesi di Albareto, Borgotaro, Bedonia, Compiano e Tornolo, sono immersi in un regno naturale in cui vivere nella tipica quiete dei luoghi di montagna

Cascate selvagge che sgorgano incantate dalla roccia, foreste, montagne, piccoli borghi che profumano di sapori autentici, il fiume Taro che invita a tuffarsi tra acque limpide e scintillanti, sentieri tra cui perdersi in libertà. L’Alta Valtaro, scrigno di natura fuori dai sentieri battuti nel cuore dell’Appennino parmense al confine con la Liguria e la Toscana, si presenta come la meta ideale per l’estate 2020. Un territorio genuino e tutto da esplorare, dove i paesi di Albareto, Borgotaro, Bedonia, Compiano e Tornolo, sono immersi in un regno naturale in cui vivere nella tipica quiete dei luoghi di montagna, ma con tutti i servizi della città. Negozi storici, ristoranti che preparano piatti a base dei rinomati funghi porcini di Borgotaro ed altre caratteristiche prelibatezze come gli amor e le torte d’erbe, gastronomie, e tante opportunità per praticare sport all’aria aperta, rendono spensierate le giornate trascorse in questo angolo di Italia custodito dall’Appennino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le esperienze personalizzate per i visitatori proposte da Turismo Valtaro, www.turismovaltaro.it - nell’ambito del progetto PTPL Programma Turistico di Promozione Locale di Destinazione Turistica Emilia, coordinato dall’Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno -, escursioni guidate fra boschi e paesaggi, gite in mountain bike, visite culturali, passeggiate a cavallo o con i pony per le famiglie. Da non perdere l’immersione nella Riserva Naturale dei Ghirardi, 370 ettari di meraviglie all’interno dell’omonima Oasi del WWF, con un’ampia rete di percorsi che si possono seguire facilmente in autonomia, i cammini lungo la Via degli Abati, e per avventure da Indiana Jones, vale la pena prendere il sentiero che conduce alle suggestive Cascate delle Miniere di Rame a Santa Maria del Taro. In Alta Valtaro ci sono diversi agriturismi e b&b in cui soggiornare in totale sicurezza, ma anche case in affitto per godersi soggiorni più lunghi, magari con l’intera famiglia. Un territorio facile da raggiungere, ma difficile da dimenticare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • La finalista parmigiana dell'ultima edizione di MasterChef Italia Marisa Maffeo ricevuta dall'assessore Casa

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento