Irene Fornaciari al Fuori Orario

Giovedì 28 aprile al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Re)

Irene Fornaciari debutta con il nuovo tour «Questo tempo», dedicato all’omonimo album di inediti ma anche ai suoi classici riarrangiati, giovedì 28 aprile 2016 alle ore 22 al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), insieme alla sua band. L’evento, in anteprima nazionale, riassume vari significati che vanno al di là dell’ascolto di un ottimo concerto: le origini reggiane (da parte del padre Zucchero) di Irene, che così «gioca in casa», la scelta di un’innovativa modalità di ingresso (a 15 euro con incluso il nuovo cd «Questo tempo») e la possibilità di confrontarsi con la cantante, che presenta il disco illustrando l’ispirazione dei suoi brani, come «Blu» in gara al Festival di Sanremo 2016 e l’attuale singolo «Dalla finestra di casa mia» (alle 21 l’incontro, preceduto dall’apericena gratuito alle 20).

La serata rientra nella rassegna «Fra la via Emilia e il West, terra di musica», che da febbraio sta portando al Fuori Orario, alla media di una volta al mese, artisti che sono partiti da questa terra per scrivere pagine musicali importanti e hanno voglia di interagire col pubblico di fronte alle domande diMarco Barbieri (Caterina Caselli il 18 febbraio e Beppe Carletti dei Nomadi il 31 marzo i due artisti precedenti). Il locale apre le porte poco prima delle ore 20: ingresso riservato ai soci Arci, prevendite e prenotazioni allo 0522-671970 o su www.arcifuori.it.

Irene Fornaciari propone per la prima volta dal vivo il suo album «Questo tempo», prodotto da Diego Calvetti e distribuito da Believe Digital. Al suo fianco, sul palco, c’è il gruppo con cui si esibisce da anni ed esegue, oltre ai nuovi brani, alcuni dei pezzi degli altri suoi tre dischi, rivisti e corretti negli arrangiamenti per garantire uniformità al concerto. Tra i successi di Irene in 10 anni di carriera discografica si ricordano il primo singolo «Mastichi aria», composto dal padre Zucchero nel 2006, «Spiove il sole», finalista al Sanremo Giovani 2009, «Il mondo piange», interpretato coi Nomadi al Festival 2010, «Grande mistero», firmato da Davide Van De Sfroos e presentato sempre a Sanremo nel 2012, e quest’anno il citato «Blu», una poesia sulle tragedie del mare scritta da Beppe Dati con la collaborazione di Irene stessa.

L’idea di dare un cd per ogni biglietto acquistato nella speciale data al Fuori Orario si deve a Dinelli&Partners, l’agenzia che da anni organizza i concerti di Irene. Il circolo di Taneto ha aderito volentieri perché da sempre si adopera a favore della musica dal vivo, per evitare che l’unica azione collegata sia lo «scaricare» e per dar modo allo spettatore di portarsi a casa l’emozione del concerto, da «toccare».

Con 11 brani che esplorano i sentimenti umani, dal rapporto tra gli uomini a quello con Dio, l’album «Questo tempo» regala una fotografia della persona che è oggi Irene Fornaciari, ne racconta le riflessioni e le passioni esplorando nuove tonalità e colori della sua voce, in grado di farne emergere un’inedita espressività. Irene, che ha esordito da cantante nel 2003 tra i protagonisti del musical «I dieci comandamenti», vive a contatto con musica di ogni genere, ma soprattutto soul, blues e R&B.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma 2020 in 48 ore: un itinerario nei luoghi imperdibili della Capitale Italiana della Cultura

    • dal 15 gennaio al 30 settembre 2020
    • Location varie
  • Florilegium di Rebecca Louise Law a Parma2020 per Pharmacopea

    • Gratis
    • dal 29 febbraio al 19 dicembre 2020
    • Antica Farmacia S. Filippo Neri
  • Il Tempo della Scienza: la Citizen Science per scoprire la natura delle Aree Protette

    • dal 6 febbraio al 18 ottobre 2020
    • Location varie
  • Il 13 giugno 2020 riapre la mostra “Van Gogh Multimedia & Friends” a Parma, Capitale della Cultura 2020 + 2021

    • dal 13 giugno al 16 agosto 2020
    • Palazzo Dalla Rosa Prati
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento