Pizzarotti contro il congresso di Verona: "E' contro la libertà di donne e uomini"

"Inizia oggi la marcia degli Orban e dei Salvini, che vogliono un’Europa divisa da fili spinati e da muri: da qui i nazionalpopulisti non passano"

Diritti, famiglia e discriminazioni. Il sindaco Federico Pizzarotti, uno dei primi in Italia che ha riconosciuto i figli di coppie omogenitoriali, non ci sta e protesta contro il congresso di Verona. Il primo cittadino ha preso posizione con un post su Facebook. 

"Inizia oggi a Verona il congresso contro i diritti e le libertà delle donne e degli uomini. Al tempo stesso, inizia oggi la marcia degli Orban e dei Salvini, che vogliono un’Europa divisa da fili spinati e da muri. Parma è città dei diritti civili, qui per la prima volta nella storia della città abbiamo riconosciuto figli di coppie omogenitoriali. Qui diamo la cittadinanza civica ai bambini di famiglie straniere che vivono e pagano le tasse in Italia. Qui abbiamo creato per la prima volta il registro delle unioni civili, ora diventato legge nazionale. Da qui i nazionalpopulisti non passano". 
 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Fidenza, consulente finanziaria accusata di irregolarità: blitz della Finanza

  • I banditi assaltano nella notte una villa di Sorbolo, bottino di migliaia di euro: rubate pistole e fucili

  • Schianto frontale a Felegara, tre donne ferite: 38enne gravissima

Torna su
ParmaToday è in caricamento