La strategia della trasparenza di Università e Aziende Sanitarie di Parma

Firmato il protocollo d’intesa fra Università e Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) che prevede, tra le altre cose, la formazione di studenti “Ambasciatori della legalità”

Presentata questa mattina, in occasione del convegno pubblico annuale dedicato al tema, la strategia della trasparenza di Università e Aziende del Servizio sanitario di Parma, che illustra le azioni realizzate per garantire trasparenza e correttezza ai procedimenti delle rispettive gestioni amministrative, non solo in adempimento agli obblighi normativi, ma anche per contribuire alla promozione di una cultura di legalità ed etica pubblica.

Sempre nell’ambito della Giornata della Trasparenza, Università di Parma e Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) hanno firmato un protocollo d’intesa, frutto di un impegno per la tutela della legalità intesa non in senso formale ma anche etico e sostanziale. All’interno del Protocollo rientra il progetto di Ateneo “Ambasciatori della legalità”, consistente nella formazione di studenti del Dipartimento di Giurisprudenza, Studi Politici e Internazionali, che diverranno promotori del valore della legalità nei confronti degli studenti degli Istituti superiori della città.

La mattinata, moderata da Monica Cocconi, docente di diritto amministrativo e Delegata del Rettore all’anticorruzione e alla trasparenza, è stata aperta dai saluti del Rettore Paolo Andrei, del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Massimo Fabi, e del Prefetto Giuseppe Forlani.

Successivamente sono intervenuti in qualità di relatori Giovanni Bladelli, Responsabile per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza AUSL-AOU, e Ida Nicotra, ordinario di diritto costituzionale dell’Università di Catania e membro dell’ANAC.

La Giornata della Trasparenza nasce dalla collaborazione che impronta i rapporti fra Università di Parma, Azienda Ospedaliera e Azienda Usl nell’azione programmatica e gestionale, a vantaggio della comunità degli utenti dei relativi servizi.

Nella stessa logica il convegno annuale mira a rafforzare il rapporto dell’Ateneo con la città e l’amministrazione periferica operante sul territorio, per la quale l’Ateneo e le Aziende del Servizio sanitario rappresentano interlocutori fondamentali.

Le misure proposte nella Strategia della trasparenza non sono concepite come meri adempimenti formali, ma come un processo sinergico diretto a migliorare, in una logica di performance, il buon andamento e la funzionalità dei servizi offerti. Su tale versante la sostanza deve prevalere senz’altro sul rispetto della forma e avere come unico obiettivo il conseguimento dell’interesse pubblico. L’Ateneo e le Aziende del Servizio sanitario sono infatti istituzioni al servizio della società e devono essere improntate ad un impegno costante e consapevole verso i diritti degli utenti dei rispettivi serviz

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Spettacoli teatrali, arte e mercatini...di Natale: week end ricchissimo

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento