Albinoleffe-Parma 0-1 | Basta un rigore di Calaiò

Crociati che restano in scia del Venezia grazie al decimo gol dell'attaccante

Foto D. Fornari

Dal nostro inviato

BERGAMO - Arriva la settima vittoria in trasferta in tredici gare, la terza in quattro partite in un anno cominciato sotto la stella giusta. Più sofferta del previsto ma sicuramente preziosa, anche per questo motivo. Sotto gli occhi di 400 e rotti tifosi, i crociati restano attaccati al Venezia e respingono gli assalti del Padova e della Reggiana. Matura e cinica, la squadra di D'Aversa ha conquistato i tre punti e se li è portati a casa con la dorza della grande squadra. 

Il Parma attendista lascia campo all’Albinoleffe che se lo prende volentieri e fa la partita, almeno nei primi venti minuti. Senza rifornimenti per Calaiò si fa dura perché la difesa a tre dei bergamaschi ha il punto di riferimento isolato che diventa facile preda. I terzini di D’Aversa sono bloccati. Da un lato Iacononi, che per caratteristiche non spinge molto, dall’altro Scaglia è parecchio bloccato perché Gonzi è un brutto cliente ed è meglio controllarlo. Per questo il primo tiro in porta del Parma arriva al 25’ con Nocciolini che è sempre uno dei migliori. L’Albinoleffe ha provato a testare i riflessi anche prima, all’11’ con Giorgione che ha sparato senza centrare il bersaglio grosso. Merito di Frattali che ha disinnescato la bomba dai venti metri del centrocampista. Meglio i bergamaschi che si districano in situazioni difficili. Compatti e ordinati, i ragazzi di Alvini fanno densità soprattutto a centrocampo, bloccando la fonte di gioco di un Parma scarico che lascia il pallino del gioco ai giocatori di casa. Colpevolmente. Dopo 20’ D’Aversa è costretto a rivedere i suoi piani dato che Scavone si blocca da solo. Problema muscolare ai danni del centrocampista che deve lasciare il campo. Entra Giorgino e si piazza a destra, nel ruolo di mezz’ala, con Munari che transita a sinistra. La partita rimane brutta, l’Albinoleffe gioca e il Parma aspetta subendo a tratti la foga e l’organizzazione di una squadra che si è messa li senza badare a spese. I bergamaschi concedono solamente il tiro da fuori, chiudendo tutte le vie di gioco a una squadra che si affida ai lanci lunghi. Per scavalcare il primo pressing. Al 47’ un lancio dalle retrovie pesca Baraye che addomestica il pallone e si lancia.

LE PAGELLE 

Superando due avversari, l’ultimo di questi lo abbatte. Rigore trasformato da Calaiò in maniera perfetta. La partita non cambia, il Parma aspetta sempre e l’Albinoleffe cerca di pungere. I crociati si limitano al compitino, controllano e meglio rispetto al primo tempo e si affidano alla velocità di Baraye che però viene innescata poco. Con l’1-0 in tasca, D’Aversa cambia modulo e si mette a specchio. 3-5-2 con Mazzocchi e Scaglia a fare gli esterni e a scatenare la loro velocità in fase di ripartenza. Ma sembra che non ci sia il bisogno di forzarela mano: il Parma vince anche senza convincere. 

IL TABELLINO

ALBINOLEFFE-PARMA 0-1

Marcatori: 47’ p.t. Calaiò (P).

rete-2ALBINOLEFFE (3-5-2): Nordi 6; Zaffagnini 6, Gavazzi 6, Scrosta 6; Gonzi 5 (35’ s.t. Minelli), Agnello 6, Loviso 6 (29’ s.t. Di Ceglie 5,5), Giorgione 6,5, Anastasio 6; Montella 5,5, Mastroianni 5 (38’ s.t. Moreo ng) A disp: Cortinovis, Mondonico, Magli, Cortellini, Guerriera, Moreo, Ravasio. All: Alvini 6,5

parma-logo-nuovo-2

PARMA (4-3-3): Frattali 6; Iacoponi 6, Di Cesare 7, Lucarelli 6, Scaglia 5,5; Munari 5,5, Scozzarella 6,5 (40’ s.t. Corapi ng), Scavone ng (21’ p.t. Giorgino 6,5); Nocciolini 5,5 (23’ s.t. Mazzocchi 6), Calaiò 6, Baraye 6,5. A disp: Zommers, Fall, Saporetti, Nunzella, Ricci, Simonetti, Messina, Edera. All: D'Aversa 6

Arbitro: Sig Fourneau di Roma

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: Ammoniti: Scaglia (P), Calaiò (P), Anastasio (A), Lucarelli (P). Angoli 3-6: Recuperi: p-t- 2’- s.t. 4’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento