Un girone fa nasceva il Parma di Bob

La prima vittoria di D'Aversa in Serie A è quella di San Siro, da lì in poi tante perle, l'ultima: quella dello Stadium

Roberto D'Aversa - Ansa

Certo che Roberto D'Aversa si è scelto proprio un bel palcoscenico per celebrare la sua prima vittoria in Serie A. All'epoca il Parma si imponeva a Milano contro l'Inter, il sinistro di Dimarco ha scosso le coscienze dei crociati che in maniera consapevole si sono resi conto che solo giocando in una certa maniera ha saputo costruire le basi solide per un obiettivo da raggiugere ancora.

Vincere a San Siro la prima volta che ci vai non è da tutti. D'Aversa si è presentato così nel tempio del calcio, dopo un pareggio e due sconfitte di fila che avevano fatto emettere troppo presto sentenze tra i calciofili. Il debutto con l'Udinese aveva tradito il Parma e i tredicimila del Tardini. festa-juvpar-ans-2I tifosi si erano fatti illudere dalla parrtenza sprint targata Inglese-Barillà, un uno-due che non ha certo steso i ragazzi di Velazquez, il più giovane tecnico della Serie A e il secondo a saltare dopo D'Anna del Chievo, nel mese di novembre. Poi due sconfitte brucianti, una con la Spal, l'altra più 'accettabile' con la Juventus, prima dell'exploit con l'Inter a San Siro.

Da lì, Roberto D'Aversa e il suo Parma si sono imposti come l'autentica sorpresa di un campionato che ai tifosi crociati sta regalando solo gioie, con buona pace di qualche bontempone che si diverte via social a esprimere il malcontento. Lo scetticismo che Bob, nonostante i 28 punti e il 12esimo posto in classifica, non è riuscito ancora a vincere del tutto.

Da quel giorno a San Siro, D'Aversa e il suyo Parma ne hanno fatta di strada: in 19 partite, 28 punti, 21 gol fatti e 15 subiti, 8 vittorie, 7 sconfitte e 4 pareggi. L'ultimo nella tana dei giganti, in uno Stadium dove quest'anno aveva fatto trovato il punto solo il Genoa di Ballardini. Su 33 punti dispobili prima di sabato, la Juventus di Allegri ne hanno raccolto 31. udipar1Un ruolino di marcia imbarazzante per superiorità e facilità di disfarsi di avversari di ogni tipo che avvalora, maggiormente, l'impresa di un Parma che sa di vittoria.

Un girone fa, il sinistro di Federico Dimarco ha dato inizio a una crescita fortificata da risultati sorprendenti. Tanti blitz in trasferta, 5 con quello pesantissimo di San Siro: Genova, Torino, Firenze, Udine e Milano appunto, le città conquistate da D'Aversa che è riuscito a uscire indenne anche dall'Allianz, con merito. Dall'Inter all'Inter, in mezzo tanto Parma. Con numeri da Europa League in trasferta. 

Foto: Ansa

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Ecco il nuovo Gruppo Parmense Pizzerie di Qualità

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Incendio nel bagno, 14enne ustionato alle gambe: gravissimo al Maggiore

  • Parma, i dubbi di Balotelli: i due nodi da sciogliere

Torna su
ParmaToday è in caricamento