rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Animali

Cani e vacanze, i consigli per un'estate senza imprevisti

Vademecum di Dog Heroes per spostarsi in tutta sicurezza con il proprio amico a 4 zampe

Andare in vacanza con il proprio cane è un’occasione di grande gioia per tutti, ancora di più per l’amico a quattro zampe che può stare insieme al suo padrone, per molte ore al giorno, in un periodo di relax e spensieratezza. Un momento a lungo desiderato che senza le dovute accortezze può anche diventare complicato perché spostare il cane dal suo ambiente abituale può essere una circostanza molto delicata, che bisogna affrontare con la massima attenzione.Dog Heroes (www.dogheroes.it) ha stilato un vademecum per andare in vacanza con il proprio animale in tutta sicurezza.

IN VIAGGIO: ECCO GLI INDISPENSABILI DA PORTARE.
Kit di pronto soccorso:
disinfettante, pinzetta per levare corpi estranei, garze, cerotti, medicinali (cortisone) e antiparassitario.
Ciotole: una per l’acqua e una per il cibo. Per il viaggio meglio quelle richiudibili in silicone, comode e sempre a portata di mano.
Cibo: è importante portare la quantità di cibo necessaria per il periodo di soggiorno senza rischiare di rimanere senza.
I suoi oggetti del cuore: i suoi giochi abituali e le coperte con “l’odore” di casa lo faranno sentire al sicuro ovunque andrà.
Borraccia: utile sia in viaggio che durante le passeggiate per offrire al proprio cane acqua sempre fresca.
Ombrellone: per proteggere il tuo cane dai raggi diretti del sole.
Crema solare: anche i nostri cani si scottano, soprattutto su naso, bocca, addome, orecchie e coda.
Kit igiene: salviette e shampoo per pulire il pelo dal sale e dalla sabbia.
Guinzaglio e museruola: quest’ultima non è sempre necessaria ma per non esserne sprovvisti dove la chiedono, è meglio portarla.
Libretto sanitario e vaccinazioni obbligatorie

ATTENZIONE AL CALDO.
In estate uno dei maggiori pericoli è il colpo di calore, la disidratazione e le scottature. Ecco alcuni semplici consigli per mantenere fresco il proprio cane: Acqua fresca sempre. È fondamentale assicurarsi che il cane abbia sempre accesso all’acqua fresca Passeggiate al mattino e la sera. Mattino presto e tarda sera sono i momenti migliori per portare a spasso il proprio cane nelle giornate più calde. Attenti alle zampe. In una giornata con 30° la temperatura dell’asfalto può arrivare anche a 55° se non oltre. I cuscinetti plantari dei cani non sono fatti per sopportare certe temperature. Meglio
passeggiare in posti ombreggiati e quanto più possibile evitando le strade asfaltate. Prevenire il colpo di calore. Se il cane presenta segni di surriscaldamento, come ansimare e perdita di energia è importantissimo fermarsi subito e trovare un posto ombreggiato dove ripararsi per far rinfrescare il nostro amico e dargli da bere l’acqua. Mai da solo in auto. Mai e poi mai lasciare il cane da solo in macchina, anche con i finestrini aperti le temperature nell’abitacolo dell’auto sotto il sole salgono sensibilmente.

E IN SPIAGGIA?
Ombra sempre e acqua di mare vietata! Quando si porta il cane in spiaggia è bene assicurarsi di potergli garantire l’ombra per tutto il tempo necessario e acqua fresca sempre a disposizione nella sua ciotola che usiamo abitualmente anche a casa. Assolutamente vietato fargli bere l’acqua
del mare che per gli amici a quattro zampe è tossica, così come la sabbia che può creare costipazione

Occhio agli “spuntini”.

Durante le passeggiate sul bagnasciuga stare sempre attenti che il cane non mangi carcasse di pesci, meduse o crostacei che potrebbero farlo stare male, ma ancora più pericoloso attenti agli ami da pesca che possono essere facilmente ingeriti. Crema solare d’obbligo. I cani con pelle chiara vanno protetti dai raggi solari con apposite creme solari con fattore di protezione 50 da applicare nelle parti del corpo glabre. E prima di rientrare…doccia. Prima di rientrare, assicurarsi di aver tolto dal nostro amico a quattrozampe tutto il sale e la sabbia raccolti durante la giornata con una bella doccia con acqua dolce. Assicurarsi poi di asciugarlo bene per evitare che rimanga in casa con il pelo bagnato con il rischio di sviluppare dermatiti.

L’IMPORTANZA DELLE ABITUDINI ALIMENTARI
“Anche in vacanza è importante non cambiare le abitudini alimentari del proprio cane, in quanto i diversi ingredienti e valori nutrizionali di una pappa diversa da quella utilizzata quotidianamente, possono provocare disagi a livello gastrointestinale – spiegano Pierluigi Consolandi e Marco Laganà di Dog Heroes – Per questo con Dog Heroes se la vacanza è in Italia e dura almeno 14 giorni, possiamo consegnare le nostre pappe direttamente nel posto di villeggiatura.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani e vacanze, i consigli per un'estate senza imprevisti

ParmaToday è in caricamento