menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri estivi e soggiorni vacanza 2011: dai 6 ai 14 anni

Da martedì 29 marzo al 15 aprile aperte le richieste per buoni servizio centri estivi e iscrizioni ai soggiorni vacanza. Stanziamento comunale di 399 mila euro

Una vacanza estiva da vivere nel segno del relax, del divertimento, della socialità, dello sport e dell’apprendimento. Come già accadeva negli scorsi anni, anche per l’estate 2011 è ampia e variegata l’offerta dei servizi accreditati del Comune di Parma: progetti sportivi, di conoscenza ambientale e progetti di approccio o approfondimento delle lingue.

Da martedì 29 marzo al 15 aprile sono aperte al Duc le iscrizioni ai soggiorni vacanza ed è possibile richiedere i buoni servizio per i centri estivi, contributi cioè a favore delle famiglie da presentare direttamente all’atto dell’iscrizione che si aprirà dal prossimo 9 maggio.

Sostegno nei compiti, ma anche vacanze al mare, in montagna o in collina, trekking-avventura e campeggio. Progetti organizzati, come di consueto, con turni settimanali o quindicinali, con orari di tutta la giornata o part-time, per rispondere al meglio alle diverse esigenze organizzative delle famiglie. Per i centri estivi e i soggiorni vacanza lo stanziamento complessivo del Comune di Parma è di 399mila euro.

Un contributo poi per il materiale informativo arriva anche da Cariparma - Credit Agricole, che conferma l’attenzione sinergica delle istituzioni al servizio delle famiglie della città.

LE PROPOSTE 2011
Le proposte sono suddivise tra centri estivi in città e campagna, soggiorni vacanza al mare, in montagna, in collina e in campeggio.

Sette sono i Centri estivi in città e campagna per circa 6500 posti complessivi:

·                    ECOCAMPUS - Centro Estivo organizzato da Villa Bonelli
·                    GIOCAMPUS - Estate Campo Estivo organizzato da CUS Parma
·                    AD IPPOVALLI STORIE DA CAVALLI - Centro Estivo organizzato da Ippovalli Cooperativa Sociale
·                    ACQUA TIME MARANO - Centro Estivo Organizzato da Società Dolce Aurora Domus
·                    SAMARCANDA ESTATE 2010 - Centro Estivo Organizzato da EIDÈ
·                    SCUOLA DON LAZZERO CITY CAMP - Centro Estivo Organizzato da Scuola Don Lazzero
·                    SPORTY CLUB MOLETOLO - Centro Estivo Organizzato da UISP

 Per i Soggiorni Vacanza, 5 sono le proposte e circa 300 i posti disponibili:

·                    VACANZE AL MARE E VERDE - a Igea Marina Vacanze al mare organizzata da CISE
·                    VACANZE ESTATE A VELE SPIEGATE - a Senigallia (AN) Vacanza al mare organizzata da Associazione A.L.I.C.E
·                    SE UNA MATTINA D’ESTATE UN BAMBINO... Senigallia (AN) Vacanza al mare organizzata da Associazione A.L.I.C.E
·                    FONTE ANGELICA - Nocera Umbra Vacanza in collina organizzata da C.G.E. CENTRO GIOCO EDUCATIVO S.R.L.
·                    Campo Avventura GREEN ENERGY CAMP - Alto Mugello loc. Piedimonte Palazzuolo sul Senio (FI) Vacanza in Campeggio organizzata da GREEN ENERGY SRL

IL BUONO DI SERVIZIO
Il Buono di Servizio, per un massimo di 4 per ciascun bambino, è utilizzabile per un turno settimanale di Centro Estivo in città o in campagna. Nel caso il Centro Estivo abbia una durata di due settimane dovranno essere utilizzati due Buoni di Servizio. Il Buono di Servizio viene assegnato, fino ad esaurimento del budget definito dal Settore Educativo, sulla base di una graduatoria formulata tenendo conto di: a) condizione economica del nucleo famigliare (valore ISEE): primi in graduatoria sono considerati i nuclei famigliari con valore ISEE più basso; b) a parità di ISEE, la precedenza è riconosciuta ai nuclei famigliari con il maggior numero di figli minori; c) a parità di condizioni, precedono i nuclei monogenitoriali; d) a parità, si procede considerando l’età anagrafica del bambino per cui si richiede il buono.

L’assegnazione dei Buoni di Servizio è indipendente dall’ordine cronologico di presentazione della domanda. I buoni di servizio per i Centri Estivi non saranno distribuiti direttamente agli utenti, ma in quanto Buoni di Servizio Elettronici, verranno trasmessi su supporto informatico a tutti gli enti gestori. Pertanto le famiglie non devono preoccuparsi di ritirarli, ma, conosciuto l’esito dell’avvenuta concessione, recarsi per l’iscrizione alla sede del Centro Estivo prescelto.

COME ISCRIVERSI AI CENTRI ESTIVI
Occorre rivolgersi direttamente agli enti che gestiscono i diversi Centri. L’apertura delle iscrizioni è prevista il 9 maggio. Dal 29 marzo al 15 aprile sarà però possibile presentarsi agli Sportelli del Centro Servizi al Cittadino al DUC per richiedere i Buoni di Servizio Elettronici da utilizzare poi all’atto dell’iscrizione al Centro estivo scelto.
I buoni non verranno concessi secondo l’ordine di presentazione della domanda, ma secondo una graduatoria basata su criteri che dovranno essere dichiarati dal cittadino interessato, all’atto di presentazione della domanda.

COME ISCRIVERSI AI SOGGIORNI VACANZA
Sempre dal 29 marzo al 15 aprile occorrerà recarsi agli Sportelli del Centro Servizi al Cittadino al DUC per presentare domanda di iscrizione e insieme a questa anche l’eventuale richiesta di agevolazione tariffaria.
Anche in questo caso, l’assegnazione del posto non avverrà secondo l’ordine di presentazione della domanda, ma secondo una graduatoria basata sui criteri che dovranno essere dichiarati dal cittadino interessato, all’atto di presentazione della domanda.

PER SAPERNE DI PIU’
Le persone interessate potranno pertanto presentare domanda agli sportelli in un qualsiasi momento dell’orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 17.30, il sabato dalle 8.15 alle 13.30.
Per informazioni: Contact Center 0521 4 0521
Per tutte le informazioni specifiche e dettagliate, consultare:

1)                 il bando di concorso pubblicato sul sito www.comune.parma.it e disponibile agli Sportelli del Centro Servizi al Cittadino presso il DUC, Largo Torello de Strada, 11/a,

2)                 l’opuscolo informativo “I Luoghi dell’Estate” distribuito tramite le scuole a tutte le famiglie e in distribuzione presso gli Sportelli del Centro Servizi al Cittadino al DUC e presso l’URP, strada Repubblica, 1.

3) il servizio di orientamento/consulenza telefonica in lingua (arabo, francese, inglese, moldavo, russo, albanese, cinese) fornito dallo SportelloScuola.

Dal 4 al 15 aprile, telefonando allo Sportelloscuola (telefono 0521 784459) o scrivendo all’indirizzo mail sportelloscuola@comune.parma.it, dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 13.00 e al mercoledì dalle 16.00 alle 18.00, sarà possibile richiedere un appuntamento con servizio di informazione anche in lingua.

BAMBINI E RAGAZZI CON DISABILITÀ
Il Servizio Politiche per Disabili, in continuità con i principi di inclusione ed integrazione scolastica, nel periodo estivo offre agli alunni e agli studenti con disabilità l’opportunità di vivere un’estate serena e divertente, nei centri promossi dal Comune di Parma.

Per i bambini dai 6 ai 14 anni il Servizio, infatti, assegna, quando necessario, come per le attività scolastiche, personale educativo-assistenziale qualificato ad affiancare i bambini per facilitare e mediare la loro partecipazione nelle diverse attività previste dalla programmazione del centro estivo a cui sono iscritti.

I genitori di figli con disabilità (certificati ai sensi della Legge 104/92 e della L.R. 4/08), come ogni altro genitore, provvederanno a formalizzare l’iscrizione al centro estivo scelto, recandosi presso la sede del gestore del centro estivo stesso. In quella sede i genitori saranno chiamati a segnalare i bisogni speciali del figlio. Sarà cura del gestore del centro estivo inoltrare le eventuali richieste di assegnazione di personale educativo-assistenziale al Servizio Politiche per Disabili che le valuterà e provvederà a individuare la figura educativa adeguata, per un massimo di 7 ore giornaliere e sulla base delle  risorse disponibili.

Indipendentemente dalla richiesta e dall’assegnazione di buoni di servizio, si invitano tutte le famiglie a formalizzare le iscrizioni relative all’intero periodo estivo entro e non oltre il 31 maggio 2011.

Al fine di programmare e organizzare il servizio di affiancamento con personale educativo-assistenziale, il Servizio Politiche per Disabili ha la necessità di conoscere entro e non oltre il 30 aprile 2011 il fabbisogno dei bambini/ ragazzi con disabilità per l’intero periodo estivo. I genitori di figli con disabilità sono invitati ad anticipare al Servizio Politiche per Disabili i turni settimanali di cui intendono usufruire durante l’estate. Tale comunicazione dovrà avvenire entro e non oltre il 30 aprile 2011 contattando gli uffici del Servizio Politiche per i Disabili c/o il DUC L.go Torello de Strada 11/a telefono 0521.218860-866 fax 0521-218893 e-mail disabili@comune.parma.it

Nella definizione delle assegnazioni di personale educativo-assistenziale saranno considerate prioritarie le situazione accompagnate da una relazione del Servizio Sociale che evidenzi gravi difficoltà familiari nella riorganizzazione della quotidianità nel periodo estivo.

Se una famiglia dovesse recedere dall’iscrizione di una settimana di centro estivo, in cui era previsto un affiancamento con il personale educativo-assistenziale, dovrà darne tempestiva comunicazione agli enti gestori almeno una settimana prima del previsto inizio del turno, in modo tale che gli enti possano darne comunicazione al Servizio Politiche per Disabili che potrà procedere alla necessaria e dovuta riorganizzazione del servizio.

SERVIZI ESTIVI, CONFERMATO IL QUOZIENTE PARMA
Si conferma per i Servizi estivi 2011 l’applicazione del Quoziente Parma. Presso i CAAF convenzionati con il Comune le famiglie potranno richiedere, oltre alla dichiarazione ISEE, il calcolo “Quoziente Parma” con il quale recarsi agli Sportelli Servizio al Cittadino del Comune di Parma e ottenere le riduzioni dei costi di iscrizione ai servizi scelti.

Quindi, per l’erogazione di Buoni di servizio per i Centri estivi e di agevolazioni tariffarie per i Soggiorni vacanza, vengono applicate delle riduzioni dei costi di iscrizione sulla base del valore ISEE del nucleo famigliare. Riduzioni che vengono espresse in termini percentuali e in modo personalizzato. La quota percentuale che resta a carico della famiglia è calcolata in base alla situazione socio-economica della famiglia così come espressa dal valore ISEE posseduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento