Parma-Chievo 2-1 | Giovinco affonda i veneti con una doppietta

La doppietta del fantasista crociato, migliore in campo nonostante l'espulsione nel finale, regala i primi tre punti della stagione ad un Parma che ancora non convince pienamente. Da rivedere qualcosa dietro

Juventus Parma 4-1: tabellino, cronaca e commenti - ParmaToday

Quella corsa verso il campo, quella corsa verso la curva, quell'abbraccio a centrocampo a fine gara. Colomba, Giovinco leader e il gruppo, questi i protagonisti della prima e sofferta vittoria del Parma, alla fine di una partita che, nella prima frazione ha visto di più il gialloblu dell'emilia e nel secondo tempo, com'era prevedibile, quello del Chievo, che si è buttato nella metà campo avversaria alla ricerca del pari. Lo ha pure trovato Paloschi al 34' della ripresa, ma Giovinco lo ha spazzato via, lo ha cancellato con un piatto destro al volo nel momento peggiore forse dei crociati, quando il Chievo attaccava addirittura per vincere. Nel finale di gara lo stesso fantasista aveva trovato la sua personalissima tripletta, ma a gioco fermo ha calciato in porta e l'arbitro lo ha espulso. Forse eccessiva la prima ammonizione per simulazione. 

IL MATCH - Buon inizio da parte del Parma, più deciso che mai a spazzare via le incertezze della gara di Torino. Come al solito Giovinco comanda, gli altri eseguono a ruota. Dopo otto minuti arriva il primo squillo dei gialloblu, con un ottimo cross di Zaccardo dalla destra che pesca Pellè, la cui mira è imprecisa. Imprecisi anche i tentativi dei compagni che fanno fatica a servire l'ariete, costretto a sgomitare con Andreolli e Cesar. Dopo una ventina di minuti di falli e scivoloni a centrocampo, dato il terreno di gioco insidioso, un lancio di Lucarelli dalla difesa pesca Pellè che, con la testa serve Giovinco, bravissimo a sfruttare l'errore di Andreolli e a superare Sorrentino con un cucchiaio delizioso. Il Chievo è tutto in una conclusione di Thereau che spaventa Mirante. Al 30' Pellissier, toccato duro da Morrone qualche minuto prima , è costretto ad uscire dal campo, mentre la nord applaude l'ingresso di Alberto Paloschi. Si difende con ordine il Parma, mettendo spesso in fuorigioco gli attaccanti veneti. La cerniera Morrone-Galloppa funziona, ingabbia Rigoni e chiude i varchi ad Hetemaj e Vacek. In chiusura del primo tempo Giovinco sciupa il match point, con un'azione simile a quella che lo ha portato al gol. La sponda stavolta la fa Valiani, con i due centrali che si perdono il fantasista gialloblu e gli spalancano la strada verso Sorrentino. Giovinco apre troppo il compasso e con il destro accarezza il palo, lasciando il Chievo ancora in partita. Trema subito la traversa di Mirante, dopo appena un minuto della ripresa, quando Jokic, con una punizione calciata in maniera perfetta, la coglie nella sua parte superiore. La partita si fa più bella, con il Chievo costretto ad attaccare per trovare il pari e il Parma che riparte, cercando di sfruttare bene gli spazi che i veneti inevitabilmente concedono. Pellè difende bene la sfera e aspetta gli inserimenti di Giovinco e i vari Valiani e Modesto. Al 7' tocca a Morrone testare i riflessi di Sorrentino che ribatte di pugno una botta del capitano. Dopo qualche minuto però è Hetemaj a sfiorare il pari, con un colpo di testa di poco impreciso. I ragazzi di Colomba sembrano stanchi, l'uscita di Pellè pesa perchè li davanti non c'è più un punto di riferimento fisso, in quanto Floccari è si una punta, ma molto più mobile. Di Carlo ha capito che il ferro è caldo è va battuto, toglie Vacek e inserisce Moscardelli, con Thereau che fa un passo indietro rispetto alla linea degli attaccanti. Proprio il francese è protagonista della palla gol più nitida per i veronesi, al 16', quando si trova a tu per tu con Mirante dopo un rimpallo. Il destro è potente ma impreciso. Paloschi prima e Moscardelli dopo, lamentano un rigore, entrambi trattenuti, ma l'arbitro lascia correre. Rigoni ci prova dalla distanza ma il suo tiro va alto. Il Parma non c'è più, allora esce bene il Chievo, che al 34' trova il gol con Paloschi, abile a sfruttare un erroraccio della difesa crociata e a depositare il pallone in rete a porta quasi vuota. Ci sarebbe anche la possibilità di raddoppiare per il Chievo, ma Hetemaj sbaglia da buona posizione. Non sbaglia Giovinco, che si conferma vero leader. Quando sembrava che la gara andasse verso il pari, Biabiany sfrutta la sua velocità, brucia Jokic e mette in mezzo un pallone che Giovinco deve solo spingere in rete. Esplode il Tardini e vince il Parma.

LA SVOLTA - Durante il primo tempo, con Pellè in campo, i palloni alti vengono domati tutti da lui, bravo a difendere con il fisico e a fare da sponda, vedi il gol di Giovinco. I centrocampisti a turno si inseriscono bene, e Giovinco, abile tra le linee a rifinire, sfiora il raddoppio. Il suo errore costa caro agli emiliani, perchè nel secondo tempo l'inerzia della gara è a favore dei veneti, complice la stanchezza del Parma. Il calo fisico è vistoso, l'uscita dal campo di Pellè diminuisce il peso in avanti. Di Carlo, dal canto suo, prova ad infilare centralmente la sua ex squadra e ci riesce, i centrali statici del Parma non chiudono bene, vedi azione del gol di Paloschi. Poi ci pensa la Formica.

COMMENTI POST GARA - Colomba può essere molto soddisfatto per il risultato, ma per qunto riguarda la prestazione c'è ancora da rivedere qualcosina. "Abbiamo giocato un buon primo tempo, intelligente, nel quale forse potevamo realizzare di più. Ma nella ripresa è andato meglio il Chievo, ci ha creato diverse difficoltà, mentre abbiamo avuto qualche problema fisico".  Grande carattere mostrato dai suoi. "Sembravamo un po' sfaldati, ma ci siamo rimessi in carreggiata, abbiamo fatto un finale discreto, ed è arrivato il 2-1. Il Chievo mi ha favorevolmente impressionato, quella di oggi non è una vittoria contro una squadra modesta". Di Carlo invece è visibilmente rammaricato: "Un po' di delusione per il risultato, anche perché alla fine abbiamo cercato di vincerla, dopo un secondo tempo giocato a senso unico verso la porta del Parma. Ci è nuovamente costato caro l'unico errore commesso, e dovremo sistemare queste disattenzioni, anche se i ragazzi avrebbero sicuramente meritato almeno il pareggio".

LE PAGELLE

IL TABELLINO - PARMA-CHIEVO 2-1

PARMA 4-4-2
83Mirante, 5Zaccardo, 29Paletta, 6Lucarelli, 19Rubin, 80Valiani (dal 27' s. t.
7Biabiany), 4Morrone, 14Galloppa (dal 15' s. t.20Blasi) , 23Modesto, 21Giovinco, 99Pellè (dal 13' s. t. 11Floccari)
A disp: 1Pavarini, 3Feltscher,  9Crespo, 18Gobbi
All. Colomba

CHIEVO 4-3-1-2
54Sorrentino, 21Frey, 3Andreolli, 12Cesar, 13Jokic, 16Rigoni, 56Hetemaj, 25Vacek ( dal 18' s. t.9Moscardelli), 7Sammarco (dal 26' s. t. 6Bradley), 77Thereau, 31Pellissier (dal 30' p.t. 23Paloschi)
A disp: 17Puggioni, 4Morero, 5Mandelli, 11Gallozzi

Arbitro: Sig. Doveri di Roma
Marcatori: al 24' p. t. e al 46' s.t. Giovinco (P), al 34' s.t. Paloschi (C)
Ammoniti: al 1' s. t. Lucarelli (P), all'8' s. t. Sammarco (C), al 26' s. t. Cesar (C), al 42' s.t. Giovinco (P), al 44' s. t. Thereau (C)
Espulsi: al 46' s. t. Giovinco (P)

 

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Neonato di 8 mesi si ustiona in Autogrill: è grave al Maggiore

  • Ecco le baby gang che tengono in ostaggio il centro: "Giovanissimi tra alcol, droga e risse violente"

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Metalmeccanici, il 14 giugno è sciopero generale: lavoratori di Parma alla manifestazione di Firenze

  • Studenti di Chimica dell’Ateneo di Parma scoprono un nuovo polimorfo cristallino della proteina PCNA umana

Torna su
ParmaToday è in caricamento