Università

Università

Premio "Daniela Mazza": ammissione entro il 31 agosto

Per due tesi che indaghino condizione e ruolo delle donne nelle società passate e contemporanee

Sono due i premi banditi per tesi di laurea, laurea magistrale e di dottorato presentate negli atenei della regione Emilia Romagna e discusse nell'anno accademico 2010/2011, intitolati a Daniela Mazza per onorarne la memoria. Daniela Mazza ha ricoperto diverse cariche importantissime: Consigliere provinciale, Dirigente della Lega Provinciale delle Cooperative di Parma, Presidente del Centro di Parità della provincia e della cooperativa "Pulixcoop" (oggi GE.S.IN che collabora all'iniziativa) e "Il cerchio" (oggi Pro.Ges). All'iniziativa del concorso collaborano anche l'Assemblea Legislativa dell'Emilia Romagna e l'Assessorato Pari Opportunità della provincia di Parma. Il premio consiste in 2.095, 78 Euro ciascuno e, a partià di merito, uno dei due premi sarà conferito a una tesi riguardante il ruolo femminile nell'ambito della storia della città di Parma e della sua provincia. Sono richiesti, infatti, approfondimenti sul contributo innovativo fornito in vari ambiti dalle donne in merito alle trasformazioni culturali e sociali. Le domande di ammissione al premio di laurea dovranno essere inviate entro il 31 agosto all'indirizzo: via Università, 12 - 4312 Parma. Le domande inoltrate in completo non verranno prese in considerazione e non sarà nemmeno consentito, una volta scaduto il termine, sostituire titoli e documenti già presentati. Bisognerà presentare: domanda di partecipazione indirizzata al Magnifico Rettore dell'Università di Parma, certificato di laurea, copia dattiloscritta autenticata della tesi, curriculum vitae et studiorum, dichiarazione del relatore relativa alla tesi, titoli che il candidato intende presentare per migliorare la valutazione dei requisiti di merito. La commissione sarà nominata dal Rettore e composta dal Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia (o suo delegato), dal Direttore del Dipartimento di Storia (o suo delegato), da tre professori del Dipartimento di Storia, da una rappresentate dell'Assessorato Pari Opportunità e da un rappresentante della cooperativa GE.S.IN. 

L'università di Federica

Studentessa di Scienze della Comunicazione scritta e ipertestuale. Vivo a Parma da tre anni, quindi fuori sede, originaria della provincia di Bari. Ho lasciato il mio paesino fatto di trulli e ulivi dall'età di diciotto anni: valigia alla mano colma di tante aspettative per intraprendere l'avventura universitaria in una città tutta nuova per me, ma che ormai mi vede crescere semestre dopo semestre e che sento sempre più mia. Quella sensazione nota ai fuori sede, di sentirsi un po' a metà fra due realtà, ormai mi appartiene: mi manca il mio paese quando son qui e quando sono nel mio paese mi manca Parma, con tutto quello che di bello mi regala anno dopo anno. Indipendenza, responsabilità, libertà… e poi ci sono gli amici, i compagni di studentato e di facoltà! Insomma, la mia valigia ha fatto spazio a tante esperienze e consapevolezze nuove.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ParmaToday è in caricamento