Università

Università

A Schia con il Cus Parma: per chi di neve non ne ha ancora abbastanza

Mercoledì 22 febbraio, partenza alle 12.30 dal Campus e rientro alle 18, invito agli appassionati di sci

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per chi vuole trascorrere una giornata diversa a metà settimana e ama la neve ma non ama guidare, il Cus Parma organizza un pomeriggio a Schia mercoledì 22 febbraio. La località di Schia si trova alle falde del Monte Caio, isolato massiccio montuoso dell'Appennino Parmense. Compresa nel comune di Tizzano Val Parma, la stazione è prevalentemente attrezzata per la pratica dello sci da discesa, considerate le diverse piste presenti; è possibile comunque praticare anche il fondo. Sarà possibile partire alle 12.30 dal Campus Universitario (precisamente davanti al PalaCampus) con il pullman messo a disposizione dal Cus Parma per una modica cifra di 25€ che, oltre ai trasporti, comprende anche skipass e assicurazione C.U.S.I. per i tesserati. La tessera è obbligatoria per partecipare ed è esclusa dalle spese: 5€ per gli universitari e 13€ per gli esterni. Chi non è ancora tesserato, ma non vuole perdersi questa occasione, può farlo presso la Segreteria Cus Parma (al primo piano del PalaCampus dalle 10.30 alle 18.30) entro domani, versando la quota e compilando una scheda di iscrizione. Inoltre si potrà noleggiare l'attrezzatura completa direttamente a Schia ad un prezzo agevolato di 10€. Il rientro è previsto per le ore 18 nel luogo di partenza (Campus) ma si teme la possibile sospensione dell'iniziativa qualora non si riuscisse a raggiungere il numero minimo di iscritti che non è stato reso pubblico dal Cus Parma. 

L'università di Federica

Studentessa di Scienze della Comunicazione scritta e ipertestuale. Vivo a Parma da tre anni, quindi fuori sede, originaria della provincia di Bari. Ho lasciato il mio paesino fatto di trulli e ulivi dall'età di diciotto anni: valigia alla mano colma di tante aspettative per intraprendere l'avventura universitaria in una città tutta nuova per me, ma che ormai mi vede crescere semestre dopo semestre e che sento sempre più mia. Quella sensazione nota ai fuori sede, di sentirsi un po' a metà fra due realtà, ormai mi appartiene: mi manca il mio paese quando son qui e quando sono nel mio paese mi manca Parma, con tutto quello che di bello mi regala anno dopo anno. Indipendenza, responsabilità, libertà… e poi ci sono gli amici, i compagni di studentato e di facoltà! Insomma, la mia valigia ha fatto spazio a tante esperienze e consapevolezze nuove.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento