menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gargantuà, il gigante del gusto firmato Galloni

L'azienda parmigiana distrutta da un grande incendio riparte dalle specialità

Per la F.lli Galloni il Prosciutto del Gargantuà rappresenta un'inedita interpretazione del proprio viaggio che dura da oltre mezzo secolo. Dove l'impegno della produzione di prosciutti di altissima qualità non è mai stato disgiunto dalla ricerca scientifica e dall'attenzione rispetto a molteplici esperienze nell'ambito della salumeria in diversi paesi del mondo. Da questo bagaglio di esperienze nasce Gargantuà che spicca fra le specialità Galloni per sapori e aromi veramente straordinari. Ottenuto da pregiate carni italiane, è fatto per chi non si accontenta di gusti standardizzati ed è alla ricerca di un prosciutto dal profumo intenso e dal sapore delicato. Risultato ottenuto attraverso metodi di salagione e stagionatura, messi a punto grazie alle ricerche condotte sulla formazione dei lieviti naturali e sulle particelle aromatiche idrosolubili e liposolubili responsabili degli aromi e dei profumi delle carni. 

LA SALAGIONE

Si effettua manualmente utilizzando una miscela di sale marino ad aromi e spezie naturali, preparata direttamente in azienda. Questo mix appositamente messo a punto è composto da particelle aromatiche idrosolubili, da distribuire sulla parte magra (che si trasferiscono mediante l'acqua presente nelle carni fresche), e liposolubili da distribuire sulla componente grassa (che si trasferiscono mediante il grasso di copertura).

LA STAGIONATURA

La fase fredda della lavorazione, dopo la salatura, rispetta i procedimenti tradizionali ed è mirata allo sviluppo, già nella fase di riposo ed asciugatura di quei lieviti naturali responsabili dell'aroma del carattere delle carni. La fase calda, che inizia dal sesto mese, avviene all'aria naturale delle cantine Galloni e dura almeno 17 mesi. Nelle ultime settimane i proscoitti vengono spostati in una parte della cantina più esposta al sole, dove laria tiepida e il naturale calore che vi si sviluppa aiutano il grasso ad ammorbidirsi donando alle carni un profumo intenso e un sapore mobrido e vellutato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento