rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
LIVE

Elezioni, a Parma affluenza al 70.31%. Vittoria schiacciante del centrodestra, vola Fratelli d'Italia

Nei collegi della nostra città vince il centrodestra. Elena Murelli eletta al Senato, Laura Cavandoli alla Camera, battuti i candidati del centrosinistra Michele Vanolli e Giuseppe Negri. Il Pd primo partito solo in città

Alle ore 23 di domenica 25 settembre si sono chiuse le operazioni di voto per le elezioni politiche 2022. A Parma l'affluenza definitiva alle ore 23 è stata del 70.31% al Senato e alla Camera. Hanno votato 98.162 elettori. Alle elezioni amministrative del 2022 l'affluenza era stata del 51,82%. Alle politiche del 2018 era stata del 75,01%. Subito dopo la chiusura dei seggi sono iniziate le operazioni di spoglio delle schede nelle 204 sezioni elettorali del comune di Parma e nei comuni della provincia. 

Vittoria schiacciante del centrodestra 

Vittoria schiacciante del centrodestra. Fratelli d'Italia è il primo partito con il 26% dei voti. Al Senato la coalizione di centrodestra prende almeno 114 seggi e mette in sicurezza la possibilità di governare in autonomia. Alla Camera sfiora il 43 per cento e vola. FdI è nettamente il primo partito italiano, al 26 per cento. Tiene Forza Italia. Male la Lega, così come il Pd che si attesta ben al di sotto del 20 per cento, che era considerata una sorta di soglia minima psicologica

A Parma vince il centrodestra, battuto il Pd, primo partito solo in città 

Nel collegio uninominale per la Camera dei Deputati la candidata del centrodestra Laura Cavandoli ha battuto lo sfidante del centrosinistra Michele Vanolli, superandolo per oltre 22 mila voti.

Vittoria del centrodestra anche nel collegio uninomimale per il Senato, che comprende la provincia di Parma, Piacenza e una parte del reggiano. La candidata Elena Murelli ha infatti battuto nettamente lo sfidante, il parmigiano Giuseppe Negri, vice segretario provinciale del Pd. Il distacco è di oltre 15 punti percentuali. I risultati dei collegi plurinominali non sono ancora noti. 

Lo spoglio delle schede 

Centrodestra al 44,26% (con 7.674.729 voti), centrosinistra al 26,83% (con 4.652.426 voti). Questo il quadro al Senato secondo i risultati di 40.606 sezioni su 60.399. Il Movimento 5 Stelle è al 14,95% (con 2.591.759 voti), Calenda al 7,71% (con 1.336.472).

In base ai dati del Viminale, a metà scrutinio (29.221 sezioni su 61.417), alla Camera è in testa la coalizione di centrodestra con il 43,70% mentre quella di centrosinistra è al 27,16%. Il Movimento 5 Stelle è al 14,76% e il terzo polo al 7,84%. Italexit è all'1,93%, Unione Popolare all'1,48%, Italia Sovrana Popolare all'1,28%, Vita allo 0,79%, Svp è allo 0,50%, la lista De Luca sindaco d'Italia allo 0,20%, Mastella noi di centro europeisti allo 0,11%, il Partito comunista italiano allo 0,09%, il Partito animalista allo 0,08%, Alternativa per l'italia - No green pass allo 0,07%, Partito della follia creativa allo 0,01%, la lista Free allo 0% e Forza del popolo allo 0%

Prima proiezione (Senato) Swg: 43% centrodestra, 25.4 centrosinistra:

  • M5s 17
  • Azione 7,9
  • FdI: 26
  • Lega: 8,4
  • FI 7,9
  • Pd: 18,1

I primi exit poll: centrodestra sopra al 40%, centrosinistra meno del 30% 

Primo intention poll realizzato da Tecné. Con una copertura del campione pari al 71% il Centrodestra sarebbe avanti al Senato con una forchetta tra il 41,5 e il 45,5%. Centrosinistra dato al 25-29%. M5s 14-18%. Azione tra il 5 e il 9%. Italexit tra 1,5 e 3,5%. Tra i singoli partiti Fdi 22,5-26,5%, Lega 8,5-12%, Forza Italia 5-9%, Pd 17-21%

tecne-5-2

I primi exit poll: Fratelli d'Italia primo partito.

  • Fratelli d'Italia 25 (23-27 per cento)
  • Pd 20 (18-22 per cento)
  • M5s 15,5 (13.5-17.5 per cento)
  • Lega 11.5 (9.5-13.5 per cento)
  • Forza Italia 7 (6-8 per cento)
  • Azione Italia Viva 7 (6-8 per cento)
  • Verd-Sinistra 3,5 (3-4 per cento)
  • +Europa 2,5 (2-3 per cento)
  • ItalExit 2,5 (2-3 per cento)
  • Noi Moderati 1,5 per cento
  • Unione Popolare 1 per cento
  • Impegno Civico 1 per cento

Segui i risultati e gli aggiornamenti in diretta 

Attesa per il dato dell'affluenza delle ore 23. Secondo i dati definitivi di tutti i 7.904 comuni italiani l'affluenza alle elezioni politiche di oggi alle 19 è stata del 51,16%, in calo di oltre sette punti dal 58,40% delle politiche del 2018. Lo rende noto il Viminale. Il calo dell'affluenza è un fenomeno che riguarda tutte le regioni, ma è particolarmente forte al Sud. La regione dove l'affluenza è stata più alta è l'Emilia Romagna, con il 59,8%, in calo comunque dal 65,98% di quattro anni fa. 

Su questa pagina vi terremo aggiornati con gli exit poll e le proiezioni, contestualizzando i dati, selezionando le informazioni davvero rilevanti per capire come sarà composto il parlamento della nuova legislatura, chi sono i reali vincitori di questa tornata elettorale, e chi gli sconfitti

In aggiornamento dalle ore 22.30 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, a Parma affluenza al 70.31%. Vittoria schiacciante del centrodestra, vola Fratelli d'Italia

ParmaToday è in caricamento