menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lifetutors: la startup parmigiana che fornisce servizi a domicilio introduce mezzi elettrici per le consegne

Nata tra i banchi dell'Università di Parma Lifetutors propone pranzi e cene a domicilio, investendo sulle consegne fatte con mezzi elettrici. Il giovane Presidente Moroncini spiega: "La Pianura Padana è tra i luoghi più inquinati d'Europa. Vogliamo dimostrare come una mobilità diversa sia possibile".

Una giovane startup creata a Parma, Lifetutors, introduce nuovi servizi rivolti ai cittadini legati alla solidarietà e sostenibilità ambientale.  Pranzi e cene a domicilio rivolti alle aziende e ai negozianti, con un occhio all'ecosostenibilità.

L'idea alla base di Lifetutors, nata tra i banchi dell'Università, è infatti semplice quanto innovativa: permettere ai negozianti di accedere ad una piattaforma ecommerce multivendor sulla quale presentare i loro prodotti, permettendo al contempo di ordinare gli stessi dal proprio computer, tablet o telefono cellulare dai negozi di fiducia. Una idea che oggi si arricchisce con la consegna di pranzo e cena, sempre con mezzi ecologici.

A parlare degli sviluppi attuali e futuri è il Presidente della cooperativa di servizi, il giovane (appena 23enne) Lorenzo Moroncini, che tratteggia la sfida che Lifetutors si prepara ad affrontare. “Negli ultimi mesi i nostri sforzi si sono concentrati in due direzioni – spiega – Da una parte abbiamo deciso di arricchire l'offerta. Non più solo la spesa, ma anche pranzo e cena possono essere ordinati attraverso l'applicazione web www.lifetutors.it e consumati a casa, in ufficio o dove si preferisce. Dall'altro lato abbiamo deciso di offrire servizi personalizzati alle aziende. In questo modo i dipendenti delle aziende convenzionate avranno a disposizione i servizi di spesa, farmacia, lavasecco e lavanderia a domicilio. Un vero e proprio Welfare aziendale. Avranno così più tempo da dedicare al lavoro e ai propri interessi”.

Punto forte e qualificante di Lifetutors, in linea con i valori alla base del progetto, è la decisione di impiegare per le consegne mezzi elettrici. “Oggi nelle nostre città l'inquinamento ha raggiunto livelli tali da mettere seriamente a rischio la salute – prosegue Moroncini – E la Pianura Padana è tra i luoghi più inquinati d'Europa. Vogliamo dimostrare come una mobilità diversa sia possibile. Per questo abbiamo deciso di utilizzare soltanto su mezzi non inquinanti. E per questo per i nostri server, quelli che ospitano il portale, abbiamo scelto partner che utilizzano soltanto energia pulita e da fonti rinnovabili. Abbiamo accettato questa sfida sperando di poter essere un laboratorio, una esperienza pilota da imitare”.

“Lifetutors è cambiata molto rispetto al passato, dalla sua nascita – conclude Moroncini – Quella che ci troviamo di fronte oggi è una vera e propria Lifetutors 2.0, completamente rinnovata, ma in linea con i valori che ci hanno spinti a crearla. E le novità non sono certo finite, abbiamo tante idee che realizzeremo nei prossimi mesi. Con le persone e l'ambiente che ci circonda sempre al centro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento