menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salsomaggiore, cinque offerte per la privatizzazione delle terme

Il sindaco Tedeschi: "L'interesse che il mondo imprenditoriale mostra per le nostre terme, pur in una fase recessiva, è confortante". Alle offerte si aggiunge una lettera di intenti di un importante investitore

Apprezzamento del sindaco Tedeschi all’apertura delle buste contenenti le offerte per le terme effettuata dal notaio Fernando Sozzi alla presenza dei membri del consiglio di amministrazione e del collegio dei revisori. Erano presenti anche il sindaco Tedeschi, il presidente del consiglio comunale Passera ed i membri del Comitato Guida nominati dal sindaco Franchi e Canepari.

“L’interesse che il mondo imprenditoriale locale e nazionale mostra per le nostre terme, pur in una fase recessiva come quella attuale, è confortante - ha dichiarato il sindaco Tedeschi. Dopo le manifestazioni d’interesse dello scorso mese di novembre, siamo ora ad un’ulteriore importante tappa del percorso di ricerca della partnership per le terme di Salsomaggiore e di Tabiano. E le cinque lettere di offerta pervenute, cui si aggiunge la lettera di intenti di un importante investitore internazionale, lo dimostrano. Si conferma il potenziale dei vari assets dell’azienda termale, in particolare i due alberghi, il centro di riabilitazione “Villa Igea”, le terme di Tabiano, azienda che è in grado di attrarre investimenti di natura finanziaria e progettuale tornando ad essere motore di sviluppo economico del territorio.

L’istruttoria, che lo staff della società termale si accinge a svolgere, terrà conto dei criteri espressi nel bando, e cioè valore economico offerto e piano industriale predisposto, formulando specifiche proposte da sottoporre all’assemblea dei soci formata dai legali rappresentanti di Comune, Provincia, Regione".

La partnership delle terme si affianca ad altri bandi che l’amministrazione comunale ha recentemente portato a termine, con l’entrata in campo di importanti operatori, il campo da golf gestito dalla “Golf International Holding” di Carlo Carozza; il Teatro Nuovo gestito dalla “Just in Time” di Mauro Diazzi e Otello Cenci; il palazzo dei Congressi ed il palazzetto dello Sport che dal 1° maggio sarà gestito da “Convention Bureau” presieduta dall’albergatore locale Luigi Mazza. E’ pervenuta notizia infine da parte della proprietà che il prossimo mese prenderanno il via i lavori di ristrutturazione dell’albergo Centrale Bagni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento