menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Kristaps Zommers al rinvio - foto Davide Fornari

Kristaps Zommers al rinvio - foto Davide Fornari

Kristaps Zommers lancia la fuga e giura amore: "A Parma in serie A tra tre anni"

"La Virtus Castelfranco? Siamo pronti, ricordiamo cos’è successo all’andata. Sarà una partita molto difficile, come le altre, ma siamo pronti e attendiamo la gara di domenica"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Quello del portiere è sempre un ruolo molto particolare, sempre. Se aggiungi il fatto che uno come Kristaps Zommers è arrivato a Parma ad agosto, dalla Danimarca, a 18 anni, lui lettone, senza una grandissima tradizione di numeri uno e si è preso di diritto la scena, con forza, a colpi di parate e pochi, pochissimi gol subiti, (9, di cui due su rigore, gli altri 3 sono stati incassati da Fall), capisci bene quanto questo ragazzo si sia calato nella parte con un successo particolare. A tal punto che è stato convocato anche dalla Nazionale Under 21 della Lettonia, una Nazionale emergente che si va a giocare il posto all'Europeo di categoria. La soddisfazione di Zommers è ritratta anche negli occhi di Ermes Fulgoni, uno che di portieri si intende eccome. Basti pensare che il padre sportivo di un certo Gianluigi Buffon è proprio lui. Lui che intravede in Kristaps un futuro radioso, che gli ha già prenotato un posto in serie maggiori e che, ora come ora, da garanzie quasi assolute per la categoria. Ricordando a tutti che ancora ci sono molti margini per poter migliorare e sui quali dover lavorare, a tutti i costi. Se vuoi diventare un numero uno, non c'è altra strada che questa. Per adesso, KZ1 segue molto Buffon 'il migliore di tutti' e Handanovic 'mi piace per come è reattivo', ha detto più volte il portierone crociato che, prima di parlare dell' campionato, confessa: "Su internet ho visto che abbiamo la miglior difesa d’Europa assieme all’Atletico Madrid. È una buona cosa, questa, perchè nessun campionato è semplice, sono molto contento di questo". Zommers continua e parla della convocazione in Nazionale, una notizia inattesa? "Sono molto contento per questa chiamata, è una buona esperienza che mi permetterà di vedere il livello dell’Under 21, farò di tutto per giocare e per far vedere al tecnico che sono un buon giocatore. Qualcuno mi aveva avvisato prima, avevo parlato con la Federazione, io gli ho detto che l’importante per me era stare qui a giocare a Parma, ma che sarei stato disponibile in caso di pausa. Se sono il più giovane di tutti i giocatori selezionati? Non saprei, ma potrebbe essere, sono un ’97. Il Torneo di Viareggio? Se mi vogliono andrò, ma non so cosa succederà. È molto difficile giocare lì e poi andare via con l’U21 subito dopo, c’è sempre il rischio di un infortunio. Non so, parlerò questa settimana con la società e prenderemo la miglior decisione possibile. Adesso mancano le ultime partite, siamo al rush finale, abbiamo la testa giusta, sappiamo cosa fare in queste gare ed abbiamo un obbiettivo: finire primi ed andare in Lega Pro. Nient’altro. Se giocheremo al nostro livello ce la faremo". La crescita costante di Kristaps Zommers ha sorpreso tutti, tranne lui: "Mi aspetto sempre una crescita, ogni anno. L’importante è migliorare e fare bene per la squadra. L’importante ora è giocare qui a Parma, vedremo a fine campionato cosa succederà, ma preferirei rimanere qui al 100%. Se si sono accorti di me anche in Lettonia? Ho visto un articolo due giorni fa di un giornale lettone, sono molto contento perchè la Lettonia è la mia nazione, è casa mia. Sono contento che anche in Lettonia sappiano che un loro connazionale sta facendo bene in Italia, a Parma. Dove mi immagino tra tre anni? In Serie A, e speriamo con il Parma. La Virtus Castelfranco? Siamo pronti, ricordiamo cos’è successo all’andata. Sarà una partita molto difficile, come le altre, ma siamo pronti e attendiamo la gara di domenica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, tornano a crescere i casi: 77 contagi e due morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma oltre 121 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento