menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'attività del Centro studi: che successo

280 laboratori, viaggi di studio e visite guidate: l'attività didattica del Centro studi movimenti nelle scuole di Parma e provincia

Come ogni estate, da oltre dieci anni, con la fine della scuola termina anche l’attività didattica del Centro studi movimenti che, in questo anno scolastico 2015-2016, ha svolto i suoi laboratori in una trentina di istituti scolastici di Parma e provincia. A ’68 e dintorni e A misura di bambin* – i due programmi didattici proposti alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado – hanno partecipato più di 3.000 studenti in oltre 280 incontri, numero significativo e mai raggiunto prima d’ora, segno di un apprezzamento crescente per un metodo didattico che porta in classe la storia raccontata con gli strumenti della ricerca e delle sue fonti. Un metodo che si affianca e arricchisce l’insegnamento di ogni docente e consente di affrontare argomenti poco frequentati dai manuali scolastici, in particolare sugli anni Sessanta e Settanta del Novecento ma non solo.

’68 e dintorni, infatti, comprende anche laboratori di storia del cinema, storia dell’arte e antropologia che approfondiscono anche temi legati all’attualità come l’educazione alle differenze e i riti di passaggio nella cresciti degli individui nelle varie società.

I temi maggiormente scelti quest’anno sono stati tanti: dalla Grande guerra al boom economico, dalle Barricate del 1922 alla primavera studentesca, dalla Resistenza alle culture giovanili degli anni Sessanta, dalle migrazioni femminili nel ’900 alla violenza politica degli anni Settanta. Alcuni percorsi, poi, hanno permesso alle scuole di abbinare uscite alle lezioni svolte in classe, uscite che hanno utilizzato direttamente la città, i suoi monumenti e le sue strade come fonte storica da interrogare e indagare.

In questo anno di grandi ricorrenze, poi, molti laboratori sono stati dedicati al 70° anniversario della nascita della Repubblica e del suffragio universale, anche grazie a un contributo dell’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Parma che ha offerto alle scuole cittadine due programmi didattici: Municipio. Luogo di democrazia, luogo di memoria - che, tramite una visita guidata alla sala del consiglio comunale e un gioco di ruolo, ha accompagnato gli studenti in un percorso di conoscenza non solo della storia ma anche dei meccanismi della democrazia - e Il tempo delle donne che si è invece articolato in lezioni in classe e visite guidate sul tema della partecipazione femminile alla politica italiana, dal voto del 2 giugno 1946 agli anni Settanta.

Infine, quest’anno il Centro studi ha inaugurato il suo nuovo programma di viaggi di studio coinvolgendo e accompagnando alcune scuole in uscite didattiche e viaggi d’istruzione a Torino, Marzabotto, Trieste e Lubiana.

Per informazioni e consulenza didattica è possibile scrivere a centrostudimovimenti@gmail. Il programma didattico completo e le proposte dei viaggi d’istruzione è consultabile al sito https://www. csmovimenti. org/didattica. html

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento