menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Like & Dislike: progetto contro la violenza di genere per gli studenti

L'iniziativa vede coinvolti le ragazze e i ragazzi 4A, 4F e 5F dell'ITE G. Bodoni

Il progetto LIKE & DISLIKE” - Cio' che mi piace / Ciò che non mi piace di te – è un progetto articolato che mostra e mette in mostra. Vede coinvolti le ragazze e i ragazzi 4A, 4F e 5F dell'ITE G. Bodoni che hanno risposto con i loro scatti fotografici alla domanda Cosa mi piace / Cosa non mi piace di te ? Col progetto l'Associazione W4W / Women for Women ha cercato di stimolare nelle e negli adolescenti una riflessione sugli aspetti positivi e negativi delle relazioni, imparando a distinguere i comportamenti sani, paritetici e assertivi da quelli molesti, oppressivi, manipolatori e potenzialmente violenti, con un occhio particolare alla violenza di genere. Finanziata dall'Assessorato Pari Opportunità del Comune di Parma, sostenuta dallo Spazio Giovani dell'Azienda USL di Parma e col patrocinio di Soroptimist Parma, l'iniziativa ha coinvolto gli studenti, cui è stato chiesto, dopo un laboratorio condotto in aula, di scattare due foto che esprimessero rispettivamente apprezzamento (like) e disapprovazione (dislike) per comportamenti di coetanei con cui è in atto una relazione privilegiata.

Ne hanno parlato, questa mattina, nel corso della conferenza stampa di presentazione, Nicoletta Paci, Assessora alla Partecipazione e Diritti dei Cittadini con delega alle pari opportunità; Giuseppina Ciotti, Direttrice del Distretto di Parma, Azienda USL di Parma; Angela Zanichelli, Presidente Associazione W4W; Fiammetta Mamoli, fotografa, socia di W4W, e Anna Maria Ferrari, Presidente di Soroptimist Parma.

“Sono lieta di presentare questo progetto – ha sottolineato l'Assessora Nicoletta Paci – in quanto si è sviluppato all'interno di alcune classi del Bodoni ed ha una forte valenza formativa: si tratta di un modo per far riflettere i giovani e promuovere comportamenti sani nei confronti dei loro coetanei ed in rapporto con la società”.

Giuseppina Ciotti, Direttrice del Distretto di Parma, Azienda USL di Parma, ha ricordato come AUSL Parma da tempo lavori sui temi della violenza sulle donne e del rispetto della coppia nei giovani in un percorso che ha come obiettivo quello di sensibilizzarli al rispetto dell'altro anche grazie alla collaborazione importante dello Spazio Giovani di AUSL Parma ed al laboratorio “Liberiamoci dalla violenza”.

Angela Zanichelli, Presidente Associazione W4W, ha fatto presente che l'Associazione W4W è attiva a Parma da circa tre anni ed opera in campo culturale e sociale “per tutelare il ruolo l'immagine della donna , con particolare riguardo al tema della violenza, tema che abbiamo pensato di affrontare con l'aiuto dell'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune e con AUSL Parma”.

Fiammetta Mamoli, fotografa, socia di W4W, si è soffermata sul fatto che “la fotografia rappresenta uno strumento di comunicazione che cattura i giovani”. Le foto che i ragazzi hanno fatto sono 72 e sono corredate da didascalie. A queste si aggiungono 36 foto di adulti fatte dalla stessa Fiammetta Mamoli.

Gli scatti saranno proiettati nell'ex Oratorio di San Quirino, affiancati dalle fotografie di Fiammetta Mamoli (socia della W4W), che esprimono il punto di vista degli adulti su questo stesso tema.

Mercoledì 17 ottobre, alle ore 11,30 l'inaugurazione e la premiazione dei vincitori

Sabato 27 Ottobre, dalle ore 18,00 aperitivo e asta benefica


La mostra, nell'ex oratorio dei San Quirino, strada degli Ospizi Civili, 1, a Parma, resterà aperta, a ingresso libero, dal 17 al 28 ottobre, dal lunedì al sabato, ore 10-12 e 16-18,30

Domenica 28 apertura per l'intera giornata


Hanno lavorato al progetto:

Angela Zanichelli, Presidente dell'Associazione W4W, Fiammetta Mamoli , Socia W4W e fotografa, Carla Verrotti, Dirigente Spazio Donna, Ausl, Jody Libanti, Psicologo presso lo Spazio Giovani Ausl, Esmeralda Losito, Responsabile del Meeting Giovani Ausl


Le docenti dell'ITE Bodoni: prof.ssa Patrizia D'Amico, prof.ssa Monica Chezzi con la consulenza fotografica di Stefano Cavazzini e il prezioso supporto dell'Assessorato Pari Opportunità del Comune di Parma


Nata sulla scorta del positivo avvio del proprio profilo facebook (che oggi conta 400 adesioni), l'Associazione W4W è attiva a Parma dal 2015 nella realizzazione di iniziative in difesa del ruolo della donna nei vari campi della vita culturale, sociale ed economica, con un occhio particolare al tema delle discriminazioni e della violenza di genere, oggi, purtroppo, di drammatica attualità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento