Politica

Pallini replica a Nouvenne: "Parma violenta, dovremmo far finta che non esistono risse, accoltellamenti?"

Il consigliere comunale del gruppo Vignali sindaco: "Dopo le aggressioni subite alcuni giorni fa in stazione e proseguite nei borghi antistanti, da alcuni turisti, se non si risolveranno gli attuali gravi problemi di sicurezza"

"Se non fosse per l'estrema gravità della situazione che si è creata a Parma sulla sicurezza, ci sarebbe solo da sorridere per le affermazioni fatte dal collega consigliere Nouvenne. Accusarci di infangare e terrorizzare e mettere in cattiva luce addirittura la città è davvero inverosimile e paradossale". Comincia così la nota di risposta di Fabrizio Pallini, consigliere comunale del gruppo Vignali sindaco. Il giorno dopo la conferenza stampa indetta dall'ex primo cittadino di Parma e la risposta piccata del consigliere di maggioranza Nouvenne, non si è fatta attendere la replica di Pallini. "Dovremmo forse far finta di niente davanti a furti, rapine, spaccate di vetrine quotidiane, risse, accoltellamenti, violenze di ogni genere nelle vie e borghi di Parma? Dovremmo forse far finta di niente davanti ai parchi della città invasi tutti i giorni da persone nulla facenti, ubriachi e pericolose? Dovremmo forse nascondere tutto ciò, che i cittadini hanno davanti ai loro occhi ormai da mesi? Questo si, terrorizza e infanga la città. Nascondere sotto il tappeto la sporcizia che ci circonda continuamente non è certo la soluzione. Come si può negare l'evidenza delle cose? Come si fa a non osservare la spirale di degrado e di violenza che circonda la città.? Sarebbe molto più dignitoso e utile che l'attuale amministrazione facesse autocritica e si impegnasse per superare questo immobilismo sulla sicurezza dentro il quale si trova impelagata ormai da troppo tempo. Sarebbe molto più apprezzabile cercare di impegnarsi per combattere l'assedio che la criminalità sta cingendo alla città da alcuni mesi, piu' che nascondere come stanno le cose. Il consigliere Nouvenne cerca di dare colpe al governo nazionale per l'attuale critica situazione, dimenticando forse che altre città a noi vicine, come Brescia, Bergamo, Verona, Ferrara, Ravenna, per citarne alcune, non soffrono per nulla queste piaghe, a dimostrazione di quanto puo' fare il governo locale se lo vuole. Dopo le aggressioni subite alcuni giorni fa in stazione e proseguite nei borghi antistanti, da alcuni turisti, se non si risolveranno gli attuali gravi problemi di sicurezza. Potremmo avere gravi ripercussioni anche sull'afflusso turistico. Si affrontino finalmente con coraggio i problemi per poterli risolvere e non nasconderli o far finta di niente. Invitiamo il collega Nouvenne di suggerire al sindaco di avvalersi della propria autorità per sollecitare prefetto e questore per fare richieste di aiuto al governo centrale, esercito compreso, di cui Parma in questo momento ha sicuramente assoluto bisogno. Su quello avrà sempre il nostro aiuto e la nostra collaborazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallini replica a Nouvenne: "Parma violenta, dovremmo far finta che non esistono risse, accoltellamenti?"
ParmaToday è in caricamento