rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
CUCINA

È di Sala Baganza la migliore mozzarella vegana secondo Gambero Rosso

Nel numero di luglio in edicola ora, spicca - nella classifica sulle migliori mozzarelle - il prodotto a base di mandorle della start up Dreamfarm di Sala Baganza

Ma chi l’ha detto che un vegano debba privarsi della mozzarella, nella sua caprese o sulla pizza? Gambero Rosso, nell’ultimo numero uscito in edicola, affronta il tema delle mozzarelle in commercio, stilandone una ampia classifica. Tra quelle selezionate, tra produttori di nicchia e brand della grande distribuzione, spicca anche lei, la mozzarella 100% vegetale a base di mandorle crude della startup emiliana Dreamfarm, di Sala Baganza. Un primato importante che sdogana il cibo vegano dalla ristretta cerchia del suo pubblico più naturale per avvicinarlo anche a consumatori attirati dalla voglia di scoprire nuovi sapori, magari anche con una rinnovata attenzione all’ambiente. Ispirare un cambiamento positivo attraverso la passione per la buona cucina italiana a base vegetale. È questo il sogno del team di sei ragazzi italiani di Dreamfarm, amanti del cibo sano ma buono, che hanno deciso di unire le forze per sperimentare un modo nuovo, ricco e colto, di essere vegani. Mattia, Maddalena, Costanza, Giorgia, Giovanni e Raffaele hanno creato in pochi anni una rivoluzione che ha convinto, oltre ai consumatori, anche player del calibro di Pizzium, che ha scelto la loro mozzarella di mandorle per le sue pizze veg. Partendo da pure mandorle crude, rigorosamente Made in Italy, hanno sviluppato un metodo unico (in attesa di brevetto UE) di fermentazione naturale che ne eleva il gusto, la consistenza e il profilo nutrizionale che è alla base della loro mozzarella “alternativa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È di Sala Baganza la migliore mozzarella vegana secondo Gambero Rosso

ParmaToday è in caricamento