Alimentazione, Lazy Town parteciperà a Cibus 2014

Lazy Town, il cui protagonista è stato scelto come brand ambassador da Michelle Obama per il suo programma anti-obesità, sarà presente con il proprio stand alla prossima edizione del Salone Internazionale dell’Alimentazione

Lazy Town, l’amata serie live action in onda su Cartoonito (canale 46 del DTT), che fa della sana alimentazione e del movimento una fonte inesauribile di divertimento per tutti i bambini, avrà uno stand dedicato all’interno di Cibus 2014. Il Salone Internazionale dell’Alimentazione, giunto oggi alla sua 17esima edizione, si svolgerà alla Fiera di Parma dal 05 all’08 maggio. Tra le molte aziende presenti alla manifestazione, - dalle realtà più grandi a quelle più piccole e medie, alle catene distributive estere ed italiane, ai grandi brand del made in Italy e alle nicchie del settore biologico e gluten free, - lo stand di Lazy Town non passerà inosservato. I visitatori saranno attratti dai colori dello spazio che sarà allestito come una vera e propria bancarella del mercato con tante cassette colorate della frutta. Inoltre, i passanti avranno la possibilità di fermarsi allo stand e partecipare a un divertente gioco ispirato a Sportacus, il supereroe interpretato da Magnus Scheving creatore della serie TV e campione europeo di ginnastica e fitness. Il protagonista combatte quotidianamente contro la pigrizia, la cattiva alimentazione e la vita sedentaria degli abitanti di Lazy Town. Per i partecipanti al gioco in palio una borsa ricca di gadget brandizzati Lazy Town e una porzione di frutta da gustare durante la visita alla fiera. 

“Lazy Town è un concentrato di valori positivi: divertimento, energia e benessere – afferma Stefano Salis, Head of Licensing di Boing SPA. – La mission del protagonista della serie televisiva è infatti quella di spronare i bambini ad avere uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta prendendosi cura di se stessi e allo stesso tempo divertendosi. L’educazione alimentare però è un valore che deve essere condiviso dalla famiglia, ed è per questo motivo che Lazy Town si rivolge anche ai genitori per aiutarli a crescere al meglio i propri figli. Un messaggio che è stato apprezzato anche dalla First Lady degli USA Michelle Obama che ha scelto il protagonista Sportacus come Brand Ambassador per la sua campagna “Let’s Move”, contro l’obesità infantile grazie alla diffusione della cultura del movimento e di una corretta alimentazione. La partecipazione di Lazy Town a questa manifestazione, diventata oggi punto di riferimento per la filiera agroalimentare e distributiva non è quindi casuale.” 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo di Cibus infatti non è solo quello di aumentare l’export del food made in Italy e di rivitalizzare il mercato italiano, mettendo in mostra le eccellenze e le piccole realtà industriali; ma è anche l’occasione per parlare di temi importanti come quello della nutrizione con convegni e seminari a cui partecipano anche medici e società scientifiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento