“Cena dei Mille”, le stelle della cucina a Parma per una finalità benefica

Da Carlo Cracco a Massimo Spigaroli, da Isa Mazzocchi a Andrea Incerti Vezzani, sono diversi gli chef stellati che, al fianco di Parma Quality Restaurants e Chef To Chef, si danno appuntamento nella città ducale martedì 4 settembre: l’idea è quella di trasformare il centro storico di Parma in un ristorante gourmet all’aperto, per mille ospiti. Il fine della “Cena dei Mille”, che apre idealmente la kermesse “Settembre Gastronomico”, con il suo ricco programma di Open Day alla scoperta delle filiere produttive parmensi, di talk show e momenti culturali, è anche benefico: parte dei fondi raccolti andranno a favore del progetto Emporio Solidale di Parma. Al via la prevendita, con biglietti in vendita su VivaTicket e parmacityofgastronomy.it

Si apre ufficialmente oggi, giovedì 2 agosto, la prevendita dei biglietti per la “Cena dei Mille”, in programma a Parma il prossimo 4 settembre. I circuiti di vendita sono quelli di VivaTicket.it e ParmaCityOfGastronomy.it e il costo è di 85 euro a persona, più diritti di prevendita. Per info, è attivo il numero verde: 800.977925

La “Cena dei Mille” si inserisce nel quadro del palinsesto di “Settembre Gastronomico”, promosso dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma UNESCO City of Gastronomy, sotto la regia di Parma Alimentare e “Parma io ci sto!” e con il supporto di Destinazione Emilia. Si tratta di un grande progetto corale, in collaborazione con Consorzi di Tutela e numerose e importanti aziende alimentari del territorio, con un programma estremamente ricco e variegato, che prevede Open Day alla scoperta di filiera produttive come quelle delle DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, della pasta e del pomodoro, talk show e incontri culturali alla scoperta di angoli segreti della città.

L’obiettivo è, da un lato, quello di valorizzare le eccellenze gastronomiche della Food Valley, facendo cultura su un saper fare che è un tratto distintivo del DNA parmense. Dall’altro, “Settembre Gastronomico” punta a rafforzare l’appeal del brand Parma come destinazione turistica foodie, all’interno di un’area di grande attrattività come l’Emilia. Come spiega l’Assessore al Turismo e al Progetto UNESCO Cristiano Casa, «Dal 2012, proprio puntando in particolare sull’offerta food, Parma ha avuto un incremento di presenze turistiche del 26%, con un aumento del 32% delle presenze di stranieri. Positivi sono anche i primi cinque mesi del 2018 che vedono un incremento generale di presenze dell’11% e di visitatori stranieri dell’8%. Guardiamo con fiducia al futuro: nel 2020 Parma sarà infatti Capitale Italiana della Cultura».

Martedì 4 settembre, il centro storico di Parma accoglierà una tavolata lunga ben 400 metri, trasformandosi in un suggestivo ristorante “fine dining” sotto le stelle, per un massimo di mille ospiti. La “Cena dei Mille” contribuirà a raccogliere fondi a favore dell’Emporio Solidale di Parma: un progetto che ha mosso i suoi primi passi nel 2009 e che rappresenta la risposta della collettività parmense alle famiglie che si trovano in difficoltà economica.

La proposta gastronomica - dall’antipasto al dessert - sarà di natura gourmet, sia per la qualità delle materie prime impiegate - Parma è la culla di tesori gastronomici come Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP, Culatello di Zibello DOP, Salame Felino IGP, Coppa di Parma IGP e molti altri - sia per il “parterre de rois” di chef coinvolti. A cominciare da Massimo Spigaroli, chef stellato nonché Presidente della Fondazione Parma UNESCO City of Gastronomy, e dai ristoratori di Parma Quality Restaurants, l’associazione, presieduta da chef Enrico Bergonzi, che riunisce la migliore espressione dell’alta cucina parmense. Come spiega lo chef Spigaroli: «Con la Cena dei Mille, Parma vuole presentare i prodotti e la tradizione del territorio, raccontandoli in modo creativo per rendere omaggio al riconoscimento UNESCO Creative City of Gastronomy conquistato nel 2015. Il nostro però non è solo un semplice appuntamento culinario: vogliamo dimostrare quanto il cibo sia cultura del
bello, del buono e del sociale».

Ad affiancare chef Spigaroli e Parma Quality Restaurants nella preparazione della “Cena dei Mille” sarà una rappresentanza di Chef To Chef, il consorzio dei 50 migliori chef dell’Emilia-Romagna, accomunati dall’obiettivo di favorire l’evoluzione della gastronomia regionale e la sua affermazione a livello nazionale e internazionale: a Parma saranno presenti i piacentini Isa Mazzocchi (una stella Michelin) e Filippo Chiappini Dattilo e i reggiani Gianni D’Amato e Andrea Incerti Vezzani (una stella
Michelin).

A impreziosire la serata e a dare un tocco di dolcezza al menu della “Cena dei Mille” sarà lo chef Carlo Cracco, che proporrà un suo dessert, richiamando la tradizione parmense con un tocco di creatività. Nel corso della serata, prima dell’avvio della “Cena dei Mille” gli ospiti potranno gustare una varietà di appetizer e finger food a base di eccellenze della Food Valley emiliana. A cominciare da quelle parmensi, dal Prosciutto di Parma DOP al Parmigiano Reggiano DOP, dalle conserve di pomodoro (offerte da Mutti e Rodolfi Mansueto) alle conserve ittiche (Delicius Rizzoli, Isola d’Oro, Rizzoli Emanuelli e Zarotti), passando per altri capolavori dell’arte salumiera come Culatello di Zibello DOP, Coppa di Parma IGP e Salame Felino IGP. Non mancheranno la pasta di Casa Barilla e i prodotti lattiero-caseari targati Parmalat, oltre all’olio extravergine d’oliva di Coppini Arte Olearia. Anche le province di Piacenza e Reggio Emilia, con i loro tesori gastronomici, saranno protagoniste dell’aperitivo: dal Piacentino, arriveranno Pancetta Piacentina DOP e Coppa Piacentina DOP, dal Reggiano, invece, l’Aceto Balsamico Tradizionale DOP di Reggio Emilia e l’erbazzone. Il momento dell’aperitivo sarà allietato dallo champagne Ruinart, storica Maison, nata nel 1729. I vini che accompagneranno la “Cena dei Mille” saranno espressione dell’eccellenza dell’offerta enologica emiliana, con Parma rappresentata dal Consorzio di Tutela dei Vini Colli di Parma DOC, Piacenza dal Consorzio Tutela Vini DOC Colli Piacentini e Reggio Emilia dal Consorzio Tutela e Promozione dei Vini Reggiani DOC. Le acque minerali ufficiali della serata saranno San Pellegrino-Acqua Panna. Inoltre, Bormioli Luigi curerà l’assortimento di calici e bicchieri mentre Bormioli Rocco omaggerà tutti gli ospiti della serata con uno speciale piatto ricordo, in edizione limitata. Main sponsor della serata saranno BMW e Credit Suisse, sponsor Acqua di Parma, O Luxury e Valenti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • Altri tre giganti sulla Strada del Melodramma di Busseto

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento