“Coltivare” al Festival della Lentezza dal 15 al 17 giugno

La splendida Reggia di Colorno (PR) si prepara ad ospitare il Festival della Lentezza, che dal 15 al 17 giugno 2018 coltiva in un percorso di incontri, laboratori, spettacoli, documentari e libri, una filosofia di vita che mette al centro la qualità dei rapporti umani, nel rispetto del territorio e delle sue risorse naturali. Lunedì 4 giugno 2018, la conferenza stampa di presentazione della manifestazione si è svolta, non a caso, nel Podere Stuard, azienda agraria specializzata nella produzione biologica, il recupero e la tutela della biodiversità agricola e l’agricoltura sostenibile. Temi al centro dell’edizione del Festival della Lentezza di quest’anno, come spiegato dalla sindaca di Colorno Michela Canova, la quale ha posto l’accento sul progetto Bosco del Tempo, al quale partecipa anche l’ Azienda Agraria Sperimentale Stuard di Parma: un frutteto di frutti dimenticati realizzato in un’area messa a disposizione del Comune, per il quale nei mesi scorsi sono stati raccolti circa 20.000 euro con l’adozione di alberi da tutta Italia. Tra qualche anno, i frutti raccolti saranno parte della dieta dei bambini nel servizio mensa e protagonisti di percorsi di educazione ambientale sul campo. “Per toccare nel concreto come la lentezza, nel senso di prendersi cura dell’ambiente, rappresenti il rispetto da parte della comunità nei riguardi della natura”, ha detto la sindaca. La mattina di domenica 17 giugno sarà piantato nel terreno il primo seme del Bosco del Tempo.

“Gli alberi da frutto saranno espressione di piante autoctone – ha spiegato Roberto Reggiani del Podere Stuard – e della varietà che va oltre l’omogeneità imposta dagli scaffali dei supermercati. Sarà un luogo di interazione, di svago, il posto in cui passare il tempo, ma anche dove aiutare, coltivare con il coinvolgimento della comunità. La lentezza è alla base della biodiversità. È la velocità che ci porta a standardizzare i prodotti”. Marco Boschini, direttore artistico del Festival e coordinatore dell’Associazione Comuni Virtuosi che organizza l’evento, ha posto l’accento sul tema della manifestazione: “coltivare”, un concetto che connette contenuti di varia natura e che è inteso in tutte le sue accezioni, dal coltivare la terra, al coltivare cultura, passioni, relazioni. “Le tante attività del ricco programma del Festival della Lentezza sono per la maggior parte gratuite e ad ingresso libero – ha sottolineato Boschini -. Per ogni evento c’è la possibilità di registrarsi e prenotarsi sul sito internet https://lentezza.org/. Da non perdere, la cena anti-spreco di venerdì 15 giugno, che racchiude aspetti cruciali del festival, cioè il tema del cibo legato allo spreco alimentare, un problema etico, economico ed ambientale”.

Appuntamento alle 20.00 nel giardino della Reggia con lo Chef Cristian Broglia e il prete di strada Don Fabio Corazzina. Circa 30 volontari saranno a lavoro per dare supporto nell’organizzazione e nella logistica della manifestazione, ragazzi e ragazze che nell’occasione faranno esperienza nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Inoltre, un questionario sarà somministrato ai partecipanti della comunità del festival, per ricevere feedback. Ad entrare nei dettagli del programma, durante la conferenza stampa, Alberto Monteverdi, organizzatore del Festival della Lentezza, il quale ha ricordato i nomi di richiamo che saranno presenti, come il filosofo e psicologo Umberto Galimberti, lo scienziato Stefano Mancuso, il musicista Samuele Bersani, lo scrittore Erri De Luca, la filantropa Cecilia Strada, il trombettista Paolo Fresu. “Non solo grandi nomi – ha aggiunto Monteverdi – ma una moltitudine di incontri ed attività laboratoriali, non solo per ascoltare, ma anche per fare. D’altronde, le relazioni si coltivano nel fare”. I laboratori saranno suddivisi a seconda delle fasce di età. Tante anche le esposizioni, tra cui lo spazio alla lettura con le Librerie Coop, il mercato contadino con i produttori locali a filiera corta (domenica 17 giugno), arte e artigianato. Particolarmente importante è la mostra fotografica incentrata sulla condizione femminile, come illustrato da Fabrizia Dalcò di Coop Alleanza 3.0, che ha collaborato all’organizzazione. La mostra dal titolo “Cento giorni di solitudine”, che sarà inaugurata il 16 giugno alle 10.00, è realizzata dalla fotografa dalla cittadinanza palestinese Nidaa Badwan, nota per la sua protesta artistica e pacifica riguardante la condizione del suo popolo e quella delle donne, in particolare. “Dietro al coltivare vi è il seminare – ha detto Fabrizia Dalcò – e il legame con il proprio territorio in cui si seminano e si vendono i prodotti. Coltivare è correlato anche alla cultura attraverso i libri che tramite le librerie Coop saranno presenti al festival”. Coltivare la lentezza.

IL PROGRAMMA 


Venerdì 15 giugno ANTEPRIMA
Gli stand, i food truck e tutte le altre attrazioni previste in Reggia saranno attive solo sabato e domenica.
Ore 18.00 – (Aranciaia) CONFERENZA
“La parola ai giovani”. Incontro con Umberto Galimberti. Modera Elisabetta Soglio (Buone notizie)
Ore 19.00 – (Sala del Trono) CONFERENZA
“La filiera giusta della legalità nel lavoro”. Renata Pascarelli, Francesco Mutti, Davide Pati
Alle 20.00 – (Giardino) CIBO – evento a pagamento
“La cucina degli avanzi”. Cena anti-spreco a menù fisso, € 35 a persona. Il ricavato sarà devoluto in
beneficienza. Numero chiuso, partecipazione su prenotazione

Sabato 16 giugno
Ore 9.30 – (Giardino) LABORATORIO
“Storie di vita: raccontare il lavoro dei campi”. Testimonianze dal mondo contadino
Ore 10.00 – (Primo cortile) FOTOGRAFIA
Inaugurazione della mostra fotografica “Cento giorni di solitudine”
Ore 10.00 – (Giardino) LABORATORIO
“Chagall e il seme della meraviglia”. A cura di Circolarmente
Ore 10.30 – (Terzo cortile della Reggia) MUSICA
“Biodiversità vocali per un presente di pace”. Il coro SHOSHOLOZA
Ore 11.00 – (Primo cortile della Reggia) LABORATORIO per adulti
“Il parmigiano reggiano e il tempo: un ingrediente che fa la differenza. Prima, durante e dopo!”. A cura di
Michele Berini
Ore 11.00 – (Primo cortile) LABORATORIO
“Collandita (finger knitting)”. Laboratorio di riciclo creativo a cura di Nadé
Ore 11.30 – (Sala del Trono) CONFERENZA
“Coltivare il giardino interiore con la creatività”. Paola Cadonici, Daniela Vecchi
Ore 12.00 – (Giardino, Anfiteatro) LABORATORIO
“Coltivare la risata. Ridere per cambiar tempo”. Claudia Politi Person
Ore 12.30 – (Primo cortile, portico biblioteca) FOTOGRAFIA
Inaugurazione della mostra fotografica “Mettiti nei miei panni”
Ore 14.30 – (Aranciaia) CINEMA E AGRICOLTURA
“Con i piedi per terra”. Documentario di Andrea Pierdicca. A seguire, presentazione del volume di Roberto
Brioschi: “L’agricoltura è sociale”. Carlo Triarico, Katja Avanzini, Giovanni Battista Girolomoni, Maurizio
Gritta. Modera Peppino Paolini
Ore 15.30 – (Sala del trono) CONFERENZA
“La natura è anche un racconto interiore”. Con il Professor Duccio Demetrio. A seguire cerimonia di
premiazione della seconda edizione del concorso letterario “Coltivare. Un’idea di futu
“Coltivare il giardino interiore”. Daniela Vecchi
Ore 16.00 – (Primo cortile) LABORATORIO e degustazione
“Parmigiano reggiano: oltre i 24 mesi cosa c’è?”. A cura di Aldo Bianchi
Ore 16.00 – (Giardino) LABORATORIO
“Il profumo dei colori”. Con Luca Di Sciullo
Ore 17.00 – (Giardino) LABORATORIO
“L’orto dei bambini”. Con Claudio Ronzoni
Ore 17.00 – (Secondo cortile) LABORATORIO
Avvicinarsi all’agricoltura come atto d’amore. A cura di Itinere Servizi Culturali, con Rossella Zangelmi
Ore 17.00 – (Giardino, Anfiteatro) CONFERENZA
“Verdi, non stupide!”. Conferenza del Prof. Stefano Mancuso
Ore 18.00 – (Appartamento del Principe) DEGUSTAZIONE – evento a pagamento
“Il vino coltivato”. Coltura della vigna, cultura della terra, con Diego Sorba. € 12 a persona. Prenotazione
obbligatoria
Ore 18.00 – (Giardino) NARRAZIONI
“Piccole storie crescono”. Narrazione di Galline Volanti, con Le Quattro Mani
Ore 18.00 – (Primo cortile) MUSICA
La chitarra di Antonio Nasone
Ore 19.00 – (Giardino, Anfiteatro) DANZA
“Lo spartito nell’aratro”. Performance di danza con Davide Rocchi e Chiara Tondini
Ore 19.00 – (Area feste) LABORATORIO
“Coltiviamo la salute un'alleanza fra agricoltori e consumatori”. Ne parliamo con Azienda
Agricola Biologica Maghei e Lena Tritto
Ore 19.00 – (Terzo cortile) MUSICA
"Le radici, la creatività e il mistero della musica”. Ernesto Assante intervista Samuele Bersani.
Ore 20.30 – (Centro storico Colorno) LABORATORIO
“Coltivare i luoghi”. Con Elio Gilberto Bettinelli
Ore 21.15 – (Terzo cortile) MONOLOGO
“Il coltivato e il raccolto”. Con Erri De Luca
Ore 21.30 – (Giardino) SPETTACOLO PER FAMIGLIE
“Alberi parlanti”. Narrazione di Galline Volanti con Le Quattro Mani. Evento su prenotazione – massimo 50
partecipanti fra adulti e bambini
Ore 22.45 – (Primo cortile) MUSICA
“Mr White and his passengers”. Michele Bianchi, Elisa Aramonte, Stefano Carrara, Michele Morari
Domenica 17 giugno
Ore 9.30 – (Via Milano) CERIMONIA
“Posa del primo seme”. Presentazione del progetto esecutivo del “Bosco del tempo”
Ore 9.30 – (Giardino, Anfiteatro) LABORATORIO – evento a pagamento
“La pedagogia della lumaca”. Con Roberto Papetti. € 10 a persona, prenotazione obbligatoria
Ore 9.30 – (Giardino) LABORATORIO
“Dal primo pane della storia”. Laboratorio dal pane. In collaborazione con Panificio Borlenghi
Ore 9.45 – (Centro storico Colorno) SPORT E BENESSERE
“Il Piedibus del Ben Essere”. Camminata salutare alla scoperta delle bellezze del territorio
Ore 10.00 – (Secondo cortile) LABORATORIO
“Come fare un orto domestico”. Itinere Servizi Culturali, con Rossella Zangelmi
Ore 10.00 – (Biblioteca) LABORATORIO
“Il sapore dei ricordi”. Il racconto di sé attraverso i ricordi del cibo. Con Maria Concetta Antonetti e Elisa
Barbieri
Ore 10.30 – (Giardino) LABORATORIO
“Gratitudine: la tua più grande ricchezza”. Con Assunta Corbo
Ore 10.30 – (Terzo cortile della Reggia) MUSICA
“La messa della terra”. Con il Coro delle Mondine
Ore 11.00 – (Primo cortile) LABORATORIO e degustazione
“Parmigiano reggiano: oltre i 24 mesi cosa c’è?”. A cura di Aldo Bianchi
Ore 11.00 – (Primo cortile) LABORATORIO
“T-bag, da una t-shirt a una borsa”. Laboratorio di riciclo creativo a cura di Nadé
Ore 11.00 – (Area feste) LABORATORIO
“Coltiviamo la salute un'alleanza fra agricoltori e consumatori”. Ne parliamo con Azienda
Agricola Biologica Manghi e Lena Tritto
Ore 11.30 – (Giardino) LABORATORIO
“Chi ride in giardino?”. A cura di Piccole cose
Ore 12.00 – (Sala del Trono) CONFERENZA
“Canapa revolution”. Con Chiara Spadaro, Massimo Guido Conte, Luca Marola
Ore 14.00 – (Biblioteca) LABORATORIO
“Cerchiamo l’ago nel pagliaio! Con Alessandra Sbarra
Ore 14.00 – (Aranciaia) LABORATORIO
“Disegno brutto”. Con Alessandro Bonaccorsi
Ore 14.00 – (Giardino, Anfiteatro) CONFERENZA
“Comunità resilienti. Coltivare la partecipazione”. Piccoli borghi che resistono. Con Paolo Erba, Ileana
Schipani, Gianfilippo Mignogna, Ivan Stomeo. Modera Chiara Facchetti
Ore 15.30 – (Giardino, Anfiteatro) CONFERENZA
“La guerra tra noi”. Franco Bassi intervista Cecilia Strada. Interviene Elena Carletti
Ore 16.00 – (Primo cortile) LABORATORIO per bambini
“Il Re formaggio”. A cura di Cristiana Clerici.
Ore 16.00 – (Giardino) LABORATORIO – evento a pagamento
“Pane con lievito madre”. Focacceria con erbe spontanee, produzione di brioches e biscotteria. € 5 a persona.
Prenotazione obbligatoria
Ore 16.30 – (Giardino) SPETTACOLO
“In un granaio…”. Con Circolarmente
Ore 17.00 – (Secondo cortile) MUSICA
Pedala Piano. Musica in bicicletta
Ore 17.30 – (Giardino, Anfiteatro) MUSICA
Ensemble “Le arpe magiche”. Diretto da Maria Alice Caradente
Ore 17.30 – (Aranciaia) CINEMA e AGRICOTURA
“Hunger for bees”. Documentario di Silvia Luciani. A seguire presentazione del libro "La rivoluzione delle
api. Come salvare l'alimentazione e l'agricoltura nel mondo". con Monica Pelliccia, Adelina Zarlenga,
Giorgio Baracani
Ore 18.00 – (Giardino) NARRAZIONI
“Piccole storie crescono”. Narrazione di Galline Volanti con Le Quattro Mani
Ore 18.00 – (Appartamento del Principe) DEGUSTAZIONE – evento a pagamento
“Il vino coltivato”. Coltura della vigna, cultura della terra. A cura di Diego Sorba. € 12 a persona,
prenotazione obbligatoria
Ore 19.15 – (Giardino, Anfiteatro) DANZA
“Bhakti”. Spettacolo di danza classica indiana Bharatanatyam, con Alessandra Pizza
Ore 21.30 – (Terzo Cortile della Reggia) CONCERTO – evento a pagamento
“In maggiore”. Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura in concerto. Biglietto unico € 15
SOLO Sabato e domenica saranno attivi
- Librerie Coop
- Energia ludica (Ludoteca dei giochi di una volta)
- Asini…amo!!! (Un giro per Colorno con i nostri amici asini)
- Stand dei comuni virtuosi
- Mercato contadino (domenica 17, Piazza Garibaldi)
- Street food e artigianato di qualità.
ATTENZIONE
I laboratori (salvo diversa indicazione) sono gratuiti con iscrizione obbligatoria. Per informazioni sui contenuti scrivi a festivalentezza@gmail.com.
Per iscriverti compila il form sul sito, www.lentezza.org.
La cena anti-spreco ha un costo a persona di € 35 (i bimbi fino a 5 anni non pagano, dai 6 ai 10 anni € 15), è obbligatorio prenotarsi scrivendo a
festivalentezza@gmail.com, la quota sarà versata sul posto in contanti.
Il concerto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura è a pagamento. Biglietto unico € 15 a persona. E’ possibile prenotarsi compilando l’apposito
form sul sito del festival, www.lentezza.org. La prenotazione sarà valida per il ritiro del biglietto e il pagamento dello stesso entro le ore 18 di
domenica 17 giugno, presso la biglietteria del Festival. Non sono previste prevendite, la biglietteria resterà aperta per tutta la durata del Festival, fino
ad esaurimento posti. In caso di maltempo il concerto sarà annullato.

Per informazioni: Festival della Lentezza

Tel. 3271929642

Email: festivalentezza@gmail.com

Sito web: https://lentezza.org

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mercatini, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • corso guide museo guatelli

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento