La strana coppia: Michele Pertusi e Andrea Salvini

Michele Pertusi, voce
Andrea Salvini, piano e voce
Daniele Morelli, chitarra
Ugo Maria Manfredi, basso
Andrea Bertorelli, tastiere
Emiliano Vernizzi, sax
Sandro Ravasini, batteria

Un appassionante viaggio nella musica italiana d’autore, con l’improvvisazione jazz e i ritmi swing di Andrea Salvini e la liricità potente del basso parmigiano Michele Pertusi, che abbandona per qualche ora le arie del melodramma per tuffarsi nel magico mondo della musica italiana degli anni Sessanta.
Si susseguono canzoni ormai entrate nell'immaginario collettivo, da Vedrai vedrai a L'immensità, ed altri capolavori che hanno reso famosi grandi cantautori quali Bruno Martino, Fabrizio De Andrè, Gino Paoli, Lucio Battisti. Non mancano anche brani americani che hanno contribuito a scrivere la storia dei leggendari crooners, con un tocco lieve che porta al Sudamerica.
Lo spettacolo ha come interpreti una "strana coppia" di artisti tutta parmigiana. Affascinante pianista, mentalmente originale e cantante per natura, Andrea Salvini non cammina da divo ma le sue spalle sono dritte e sicure. Crooner, chansonnier, vocalist, stravolge la canzone d’autore classica in una sorta di blues, che inventa con spunti quasi maniacali il sapere della melodia e del ritmo.
Basso di fama mondiale, vincitore di un Grammy per la lirica, Michele Pertusi si è esibito con eccezionale successo nei più prestigiosi teatri italiani e internazionali: Scala di Milano, Fenice di Venezia, Regio di Torino, Carlo Felice di Genova, Metropolitan di New York, Monaco di Baviera, Barcellona Bruxelles, Parigi e tanti altri. Merito forse minore, ma per noi molto importante, Michele Pertusi è fino dagli inizi un grande amico del Festival di Torrechiara.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma 2020 in 48 ore: un itinerario nei luoghi imperdibili della Capitale Italiana della Cultura

    • dal 15 gennaio al 30 settembre 2020
    • Location varie
  • 'Vincent Van Gogh Multimedia & Friends': dal 31 gennaio al 26 aprile

    • dal 31 gennaio al 26 aprile 2020
    • Palazzo Dalla Rosa Prati
  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • Time Machine - Vedere e sperimentare il tempo

    • dal 13 gennaio al 3 maggio 2020
    • Palazzo del Governatore
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento