Mantua Cuba

“Questo progetto continua il mio lavoro sui piccoli mondi, sulla provincia come condizione dello spirito. Leonard Cohen sostiene che quando un Autore compone una canzone, compone sempre quella canzone. In effetti anche a Mantua ho ritrovato atteggiamenti simili a luoghi distanti nello spazio, che avevo precedentemente fotografato.”

Venerdì 9 settembre alle ore 18.00, presso la BAG GALLERY di Parma (Borgo Ronchini 3), verrà inaugurata la mostra Mantua, Cuba, una selezione di 21 fotografie di Paolo Simonazzi curata da Andrea Tinterri. L’esposizione è organizzata da BAG GALLERY e Zeitgeist Art Exhibit Group, col patrocinio della Fondazione Casa America e in partnership con #‎AImagazine. Il progetto, che vede l’importante collaborazione dello scrittore Davide Barilli, si concentra sulla piccola città cubana di Mantua, un luogo che la leggenda vuole fondato in seguito al naufragio del brigantino italiano “Mantua” nelle acque caraibiche. Questo episodio verrebbe confermato dalla numerosa presenza di cognomi italiani, soprattutto genovesi, nell’attuale cittadina cubana. Paolo Simonazzi, con il supporto fondamentale dello scrittore Davide Barilli, ha esplorato la piccola cittadina all’estremità nord occidentale di Cuba cercando di trovare i segni dell’olvido, ossia quel sentimento della dimenticanza che caratterizza lo spazio della provincia, non importa se avvolto nella nebbia della bassa emiliana o sospeso nell’afoso clima tropicale. In questo recente lavoro continua la sua ricerca sui piccoli mondi, condizioni dello spirito e non semplici luoghi geografici, che lo hanno visto raccontare la provincia italiana nella sua grottesca e intelligente ironia.

Simonazzi fotografa gli interni caratterizzati da simboli, totem, simulacri contrastanti per poi spostarsi al racconto murario di un socialismo probabilmente romantico, fatto di pareti sbiadite e ricordi che, attualmente, si confrontano con un’apertura all’occidente sempre più necessaria e impellente; studia il rapporto tra i vari spazi che compongono il tessuto urbano, legati tra di loro da quel sentimento nostalgico che sembra filtrare il racconto, rallentare i tempi del cambiamento, conservando il mito di un isola protagonista della storia del Novecento. Dopo la mostra di Parma, il progetto sarà ospitato nel mese di novembre a L’Avana, in occasione della Settimana della Cultura Italiana a Cuba. Accompagna l’esposizione un libro Greta Edizioni con un racconto inedito di Davide Barilli e un’introduzione di Andrea Tinterri in forma di intervista con Paolo Simonazzi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento