menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Acqua e territorio': Bonifica, Coldiretti e Provincia per insegnare ai giovani la difesa del territorio

Oltre 100 bambini delle scuole elementari di Collecchio e Noceto hanno preso parte ad “Acqua e Territorio”, iniziativa che si è svolta questa mattina nella cornice della Corte di Giarola, a Collecchio

Oltre 100 bambini delle scuole elementari di Collecchio e Noceto hanno preso parte ad “Acqua e Territorio”, iniziativa che si è svolta questa mattina nella cornice della Corte di Giarola, a Collecchio (Parma), per approfondire dal vivo e sperimentare nei laboratori la realtà e l’evoluzione sul nostro territorio dei corsi d’acqua naturali e artificiali presenti in provincia.
 
L’evento è stato organizzato dall’Ente Parchi dell’Emilia Occidentale, il Consorzio della Bonifica Parmense, la Provincia di Parma, l’URBER (Unione Regionale Bonifiche Emilia-Romagna) e la Coldiretti di Parma: una sinergia plurima che ha consentito di offrire ai giovani scolari della provincia una mattinata formativa intensa su temi importantissimi come il dissesto idrogeologico, il buon governo delle acque, il rispetto per l’ambiente ed il territorio, l’importanza che la natura riveste nella vita quotidiana. Un segnale forte in un periodo di drammatiche criticità per numerosi comprensori del nostro paese, ormai devastati dall’urbanizzazione selvaggia e dal consumo del suolo.
 
Alla giornata hanno preso parte gli studenti delle classi elementari 4^ e 5^ dell’Istituto Comprensivo di Collecchio e dell’Istituto Comprensivo di Noceto. Presenti, oltre al Direttore Generale del Consorzio della Bonifica Parmense Meuccio Berselli e al Presidente dell’Ente Parchi dell'Emilia Occidentale Agostino Maggiali, anche il Presidente della Provincia di Parma Filippo Fritelli; il Sindaco di Noceto Fabio Fecci; e Marco Tamani di Coldiretti Parma.
 
Molteplici le tematiche trattate durante i laboratori ludico/didattici: “Ghiaia, sabbie e argilla…”, a cura della cooperativa Il Ciottolo, per scoprire le caratteristiche dei materiali tramite l’osservazione e la manipolazione di campioni delle sostanze in questione; “Il fiume e l’erosione”, a cura della società A.TI.ESSE, per osservare quali sono i materiali maggiormente erodibili, vedere dove avviene la sedimentazione dei materiali più grossolani e poi di quelli più fini. Inoltre la visita guidata “Sotto il segno dell’acqua”, a cura di Esperta srl, con riflessioni sui temi della conservazione dell’ambiente naturale e della gestione del fiume Taro. Infine i ragazzi hanno potuto fare una gustosa merenda a base degli street-food di Campagna Amica Coldiretti, prima di godersi la divertente animazione di Lorenzo Bonazzi che ha permesso loro di comprendere il rispetto per l’ecosistema ambientale e le sue risorse, illustrando il valore sociale del governo delle acque sul territorio e il ruolo della Bonifica con il suo spettacolo “Per l’acqua che scende e che sale c’è sempre un canale” (ideato dall’Unione Regionale delle Bonifiche dell’Emilia Romagna – URBER e dai Consorzi associati).
 
Il Presidente della Provincia di Parma Filippo Fritelli ha espresso positiva soddisfazione: “Per i ragazzi delle nostre scuole comincia un percorso importante sul valore dell’acqua che farà tappa in molte scuole di tutta la provincia. L’Ente ci crede e cercherà di sostenere col suo patrocinio i valori condivisi e veicolati da Bonifica e Parchi insieme”.
 
Soddisfazione arriva anche dal Presidente dell’Ente Parchi dell’Emilia Occidentale Agostino Maggiali: “Una bellissima iniziativa ludico-ricreativa estremamente educativa, in stretta sinergia con la Bonifica Parmense, la Provincia di Parma e Coldiretti, partner importanti per condividere percorsi educativi”. 
 
“Unire gli enti che si occupano di territorio in un progetto educational che abitui e sensibilizzi al valore dell’acqua e alla cura dell’ambiente è prioritario per creare nelle giovani generazioni la consapevolezza del peso con cui la natura incida nella nostra vita del domani – ha dichiarato il Direttore Meuccio Berselli – . Qualcosa che forse non è stato fatto abbastanza in passato e che sta lasciando in eredità ai nostri ragazzi un territorio difficile, fortemente urbanizzato e pieno di problemi”.
 
“L’azione congiunta che valorizza l’acqua è un bene per noi che abbiamo a cuore l’agricoltura – ha detto Marco Tamani – . L’ambiente sano che ci circonda e che gli agricoltori presidiano è uno dei temi più cari a Coldiretti, che sa bene quanto sia importante la tutela del territorio tanto per il produttore, quanto per il consumatore e per il cittadino consapevole".

 
“La prevenzione è un valore comune e per questo è importante che tutti gli enti, comuni in primis, educhino i giovani al rispetto di un territorio migliore”, ha concluso il sindaco di Noceto Fabio Fecci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento