Famiglie, Pizzarotti risponde su Fb. E attacca Giannino per l'inceneritore

Il Sindaco parla attraverso la sua pagina Facebook: "Senza fondi non possiamo fare promesse ma cercheremo di aiutare le famiglie con particolari difficoltà economiche". E risponde a Oscar Giannino che a La7 aveva criticato il sindaco sul termovalorizzatore

Per capire cosa passa nella testa di Federico Pizzarotti, bisogna andare sulla sua pagina Facebook. A pochi giorni dall’incontro con il Comitato Famiglie sulla questione Quoziente Parma, il Sindaco interviene ancora una volta in difesa della sua Giunta. “Mercoledì – scrive Pizzarotti sul social network - sono stato invitato dal Comitato Famiglie ad un incontro pubblico. Non mi sono sottratto al dialogo con chi è fortemente critico nei confronti dell’Amministrazione, questo perché ritengo che uno dei ruoli principali del Sindaco sia di ascoltare, sempre e comunque, la società civile, anche la sua parte più critica. Sono convinto che il dialogo con chi dissente, non sia assolutamente un merito di questa Amministrazione, ma un dovere - non instaurarlo, al massimo, è stato un demerito della passata Giunta”.

Chi era presente all’incontro può testimoniare che effettivamente il dialogo c’è stato. A mancare sono stati i risultati. “Con il Comitato – scrive il Sindaco su Faceook - non ci sono state promesse (senza fondi economici non possiamo farne), ma si è parlato dell’obiettivo di venire incontro alle famiglie con particolari difficoltà economiche e con più di un figlio iscritto alle scuole”.

Chiusa la parentesi dedicata alle famiglie, Pizzarotti ne apre un’altra rivolta agli avversari politici e lo fa ricordando come “mentre tutti cercano di scaricare le responsabilità su altri, noi responsabilmente abbiamo approvato un bilancio che ben rappresenta le difficoltà di una città in cui lo Stato ha tolto molto del suo supporto economico, 27 Milioni in meno rispetto al 2011. Non è importante se poi, alcuni partiti politici, strumentalizzano il gesto di questa Giunta. Anzi, posso capire, siamo in campagna elettorale e c’è chi pensa di guadagnare più voti possibile facendo promesse senza una sostenibilità economica”.  

Ritornando al Quoziente Parma, La posizione di Pizzarotti non cambia: per adesso il Comune non può permettersi il Quoziente Parma. Non è proprio dello stesso avviso il Comitato Famiglie che invece non può permettersi di pagare l’aumento delle rette scolastiche e allora utilizzando la stessa piattaforma virtuale, smonta punto per punto la difesa della Giunta Pizzarotti sottolineando tra le altre cose come “il sindaco Pizzarotti e l'assessore Capelli hanno confermato che il mantenimento del Quoziente Parma per il 2013 dovrebbe costare circa 250mila euro a semestre, grazie anche ai correttivi intervenuti con il Commissario Ciclosi. 500.000 euro su 179.000.000 di euro di spese correnti rappresentano una cifra assolutamente marginale”.

Tra la Giunta a cinque stelle e le famiglie per adesso è tregua. Entrambi tirano la corda con la stessa forza e il risultato è che tutto resta fermo. Ma Pizzarotti è ottimista e “indipendentemente dalla critiche continueremo il percorso tracciato 8 mesi fa, ed il dialogo è sempre aperto”, anche perché parlare non costa nulla.

OSCAR GIANNINO ATTACCA PIZZAROTTI- Le critiche a Pizzarotti arrivano anche da un candidato premier. Oscar Giannino, leader della lista 'Fare per fermare il declino', ospite ieri sera al programma Bersaglio Mobile di Mentana attacca il sindaco grillino e lo fa proprio sul tasto dolente dell'inceneritore: "Il sindaco di Parma ha dichiarato in campagna elettorale che avrebbe fermato all’inceneritore poi arriva e scopre che l’inceneritore è necessario non solo per Parma ma anche per le aree vicine e quindi adesso arriva a dire che l’inceneritore bisogna farlo". La politica ormai si fa anche sulla rete e un'ora fa il sindaco risponde su facebook: "Vorrei smentire Oscar Giannino che a LA7 ha sostenuto che avrei cambiato idea sull'inceneritore. Niente di più falso, si informi meglio. È anche grazie all'idea di liberismo che sostiene anche lui, che le risorse invece che essere recuperate vengono incenerite. Noi continuiamo a combattere per un modello di gestione dei rifiuti sostenibile e che mantenga l'obiettivo di rifiuti zero posto per il 2020".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento