Sabato, 16 Ottobre 2021
Calcio

Tra dubbi e certezze si infila il turnover: ma Enzo riparte dalle certezze

Maresca sembra intenzionato a confermare la formazione che ha battuto il Pordenone, ma c'è abbondanza davanti

A due giorni dal big match contro la Cremonese, Enzo Maresca sta pensando di confermare la stessa formazione che ha strapazzato il Pordenone, con la consapevolezza che il valore dell’avversario è diverso. Livellato verso l’alto. La squadra del suo ex allenatore al Verona, Fabio Pecchia per il quale ha avuto parole al miele nel post partita di domenica, sta bene, attraversa un periodo di forma straordinario e ha ritrovato fiducia in questo avvio.

Servirà gente pronta a vivere novanta minuti ad alta intensità. Per questo Buffon e compagni devono tenere alta la tensione, per evitare di scivolare sulle classiche bucce di banana seminate qua nel corso del cammino. La spina dorsale del Parma di Enzo non dovrebbe cambiare. Buffon, Cobbaut, Schiattarella, Juric e Vazquez dovrebbero partire dall’inizio, al netto dell’impegno infrasettimanale che potrebbe far propendere il tecnico verso la decisione di alternare qualche pedina e conservarne altre per la Ternana.

Il dubbio a destra in difesa è sempre tra Sohm e Delprato, con il secondo che potrebbe giocare anche sulla mancina. C’è Maxime Busi che spinge per farsi largo, ma al momento parte defilato nelle scelte. Davanti molto dipende dalle condizioni di Inglese, che ha chiaramente voglia di dimostrare che è tornato a pieno regime, ma avrà tempo per farlo. C’è anche Benek, scivolato un attimo nella graduatoria di Maresca, ma l’assenza quasi certa di Tutino potrebbe favorirlo in una logica di turnover che guarda anche a Terni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra dubbi e certezze si infila il turnover: ma Enzo riparte dalle certezze

ParmaToday è in caricamento