rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
CALCIOMERCATO

Parma, tra le richieste di Iachini e le linee della società: c'è differenza

Beppe vorrebbe un calciatore per reparto: oltre a Simy, per il quale si lavora già ai contratti, l'allenatore aspetta un centrocampista e un difensore. Servono garanzie, ma la società vorrebbe andare su profili da valorizzare

Nella crisi strutturale di un Parma che contro il Crotone ha l’obbligo di vincere, si dà spazio a ogni interpretazione possibile. L'unica cosa certa è la classifica: 23 punti sono un po' pochi. A quattro giorni dalla partita, a cinque dalla chiusura del mercato, c'è ancora un velo pesante di incertezza. A proposito di mercato, tra le richieste di Beppe Iachini e le linee programmate dalla società sembra esserci una forbice bella ampia. Tolto Simy, pare che il tecnico faccia fatica ad avere a disposizione quanto richiesto: cioè un difensore e un centrocampista, dato che dopo la sconfitta contro il Frosinone in conferenza stampa la classifica è peggiorata, al netto della gara da recuperare contro il Crotone. Rientra Brunetta, gli esami ai quali si è sottoposto in seguito al problema muscolare non hanno evidenziato ulteriori problemi. Probabile che vada in panchina. Una magra consolazione per l’allenatore che sembra aver messo definitivamente alla porta Gennaro Tutino.

Il Parma ha stracciato in sette mesi o poco meno quello che sarebbe dovuto essere il biglietto da visita per la Serie A, l’attaccante per il quale sono stati spesi sei milioni di euro più bonus (prestito con obbligo di riscatto dal Napoli alla prima presenza) e al quale Krause sgancia circa 800 mila euro all’anno per quattro anni. L’ennesimo investimento infruttuoso di una società che ha in testa ancora l’idea di puntare sui giovani. Evidentemente la lezione non è bastata l’anno scorso. La cattiva gestione del mercato ha avuto come conseguenza la retrocessione diretta, certificata dall’ultimo posto e dai venti punti in classifica che hanno inchiodato le idee di Krause e compagnia in Serie B. E da questa Serie B, che ti aspetta e ti dà tempo per recuperare, non è impossibile uscirne: certo, bisognerà passare dalle forche caudine dei play off, ma il calcio sa essere sorprendente e il Parma ha ancora tutte le carte in regola per risalire sul carro dei vincitori. A patto che si sistemi e risolva i problemi guardandosi dentro.

Il morale della truppa è sotto i tacchetti, l’aria si è fatta più pesante e man mano che il tempo passa a Collecchio si addensano delle nuvole che preoccupano. Qualche raggio di sole potrebbe essere regalato dal mercato, ma si ha la sensazione che il solo Simy non possa bastare a Beppe per risolvere i problemi strutturali della squadra. Fino ad ora, chi l'ha costruita non ha mai fatto pubblicamente un passo indietro. E’ rimasto ferma nelle sue convinzioni, blindato a Collecchio a cercare di sbrogliare una matassa che sembra sempre ingarbugliata. Troppi calciatori sui campi, Iachini non gradirebbe questa abbondanza. Vorrebbe una rosa più definita e rinforzata. Va da sé che il mercato in entrata sia legato a quello in uscita, però.

A proposito di uscite, detto di Tutino che sembra fuori dal progetto, si lavora per raggiungere un’intesa con Simone Iacoponi per risolvere il contratto che lo lega al Parma fino al 2023. Pur di non reintegrare il capitano di tante battaglie, il club preferisce o pagarlo per guardare le partite o rescindere. Eppure un difensore servirebbe a Iachini che gradirebbe pure il reintegro… . Krause, atteso in città per questo fine settimana, sembra abbia rimandato il suo ritorno a Parma. All’origine della decisione l’andamento accelerato della pandemia. Il presidente probabilmente si perderà gli ultimi giorni di tensione per un mercato che dovrebbe regalare Simy a Iachini. I contratti del nigeriano sono in lavorazione, l’attaccante è atteso nel fine settimana, ma si ha l'impressione che ogni giorno potrebbe essere buono per abbracciarlo. Basterà? Lo vedremo. Intanto in città si aggira Blerim Dzemaili, vecchia conoscenza del Parma. Che sta cercando anche un centrocampista, tra l’altro. Casualità. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, tra le richieste di Iachini e le linee della società: c'è differenza

ParmaToday è in caricamento